Sport

pubblicato il 25 aprile 2010

WSBK 2010, Assen, Gara 1: super Rea

Il poleman detta legga sulla pista di casa

WSBK 2010, Assen, Gara 1: super Rea

Succede di tutto nella prima manche del GP olandese sul circuito di Assen. Alla partenza scatta benissimo Biaggi che dalla terza fila si ritrova subito nelle posizioni di testa ma è Corser a dettare legge fino a metà gara. Lo seguono subito Rea con la Honda, autore della superpole, Camier con l'Aprilia e Smrz con la Ducati B&G Pata di Guandalini-Borciani.

Un grandissimo Troy Corser guida la corsa con determinazione tallonato da Rea che lo studia a lunga ma non trova mai il guizzo per superarlo. Dietro i due di testa Camier è molto aggressivo ma al quinto e al nono giro perde la posizione ritrovandosi quinto. Il campione della BSB non si perde d'animo e da metà gara in poi rimette le cose a posto rientrando sui primi con bellissimi sorpassi su Smrz e Checa.

Nel frattempo è Toseland a sorprendere tutti. Con una bellissima rimonta raggiunge i primi e uno a uno sorpassa tutti per mettersi a caccia di Rea, che intanto ha messo le ruote della sua Fireblade Ten Kate davanti a tutti. Per qualche giro l'inglese della Yamaha sembra nelle condizioni di tentare l'attacco alla leadership ma nella battute finali il nordirlandese della Honda dà tutto mettendo un piccolo margine di sicurezza tra sé e la R1 del pianista.

Vanno male le cose per Haslam che deve fare i conti con problemi ai freni e perde quasi subito il contatto con i primi. Biaggi guadagno così punti sul rivale in classifica ma anche se negli ultimi giri, insieme a Checa, fa segnare i tempi migliori, deve accontentarsi di guardare il podio da sotto.

Malissimo le Ducati ufficiali, con Haga a Fabrizio in affanno che lottano con le Suzuki "fuori forma" e la Kawasaki di Sykes. Male anche Xaus con l'altra BMW che fa registrare la terza caduta del week-end.

Alle 15.00 gara-2, non perdetela perché Assen si conferma anche quest'anno "Università della moto" con gare combattute ed eccitanti per pubblico e piloti.

WSBK 2010, Assen, Gara 1, 25/04/2010
1 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 35'38.483
2 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1.106
3 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1.249
4 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1.548
5 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 2.738
6 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 2.813
7 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 6.296
8 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 12.022
9 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 12.146
10 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 19.753
11 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 22.204
12 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 22.282
13 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 22.780
14 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 23.364
15 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 37.097
16 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 39.467
17 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 46.468
18 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 57.170
19 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'01.634
20 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'04.295
RET 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR
RET 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Sport


Top