Sport

pubblicato il 21 aprile 2010

Honda Trofei Senior 2010

Tornano i monomarca RS 125 GP, Hornet e CBR 600 RR

Honda Trofei Senior 2010

In abbinamento con la rinnovata Coppa Italia FMI, il 16 maggio a Franciacorta (PV) ripartiranno i Trofei Honda, tradizionale vetrina per i giovani talenti del motociclismo italiano e divertente appuntamento per tutti gli appassionati della pista. Organizzati direttamente da Honda Italia, anche quest'anno saranno tre gli appuntamenti dei monomarca dell'Ala rossa.

HONDA RS 125 GP TROPHY
Nato nel 1996 si è fatto subito apprezzare perché è stato il primo monomarca con vere moto GP. L’RS 125 GP Trophy è una validissima palestra per giovani aspiranti campioni. Marco Melandri, Manuel Poggiali, Alex De Angelis, Marco Simoncelli, Fabrizio Lai, Simone Corsi e Michel Fabrizio sono gli esempi più lampanti della validità di questo spettacolare trofeo dai costi tutt’altro che faraonici. Le gare si svolgono sui più prestigiosi autodromi italiani e si sono sempre contraddistinte per l’ottimo livello di competitività delle moto; ciò ha consentito ai piloti emergenti di migliorare la propria tecnica di guida e la capacità di messa a punto di motore e ciclistica.

Quella del 2010, quindicesima edizione dell'RS 125 GP Trophy, vedrà tra i favoriti Davide Stirpe, vincitore dell’edizione 2009, ed i promettenti Faccani, Tucci, Caricasulo e Coletti, tutti provenienti dal "vivaio" HIRP, l’iniziativa di Honda Italia ideata per seguire nel loro cammino i giovanissimi
motociclisti che esordiscono dai 9 anni in su con le NSF 100 a 4 tempi.

Il montepremi di ogni gara (oltre 4.000 euro) consentirà ai primi 6 classificati di ogni tappa di tornare a casa con un congruo premio in denaro. Il costo d’iscrizione al trofeo, che comprende anche 2 turni di prove libere prima delle qualifiche, è di soli 2.300 Euro.

HORNET CUP
Da ben dieci anni la Hornet 600, la naked più venduta in Europa, è protagonista di questo trofeo che, pur mantenendo costi molto contenuti, ha sempre garantito gare di alto livello tecnico, documentato da eccellenti riscontri cronometrici. Quest’anno il regolamento tecnico consente di intervenire anche sulle sospensioni, sull’elettronica (con l'installazione della centralina aggiuntiva Power Commander di Ferracci) e di montare la frizione antisaltellamento della STM.

Honda Italia vede nella Hornet Cup anche un ottimo strumento per i piloti che desiderano avvicinarsi alle quattro tempi da 600 cc e, proprio in questa edizione 2010, ci sarà l’esordio di un team composto da tre piloti Under 18. Proprio per questo, oltre alla classifica assoluta, è prevista una classifica "Under 18/lady" e anche un premio speciale per chi utilizza sospensioni Bitubo o una tuta Rewin (presenti in ogni gara per l’assistenza).

Il montepremi gara è previsto dal 1° al 10° classificato per un totale di 4.350 Euro. Il montepremi finale è molto invitante: uno scooter Honda SH300 al primo, uno scooter PS 150 al secondo; uno scooter PCX 125 al terzo.

La quota di iscrizione alla Hornet Cup con kit tecnico è di 4.200 Euro Iva inclusa. Il kit è composto da: due coppie di pneumatici Michelin, uno scarico LeoVince, un cupolino Race in carbonio con telaietto, un puntale in carbonio, un sottocodone racing, un parafango posteriore con portanumero e paracatena in carbonio, un parafango anteriore in carbonio, un coprisella monoposto in Alutex, piastre paramotore e paratelaio, protezioni carter in carbonio, "pinna" catena, pedane arretrate Racing Bike, catena trasmissione Regina, corona e pignone CHT Chiaravalli, tubazioni freno aeronautiche, confezione prodotti Castrol, casco Honda, adesivi sponsor ufficiali. Nel costo è compresa la tassa di iscrizione alle gare e due turni di prove libere prima delle qualifiche. Per chi ha già una Hornet in assetto gara è previsto un kit ridotto e un costo di iscrizione ribassato a 3.200 Euro Iva inclusa.

CBR 600 RR CUP
La media supersportiva Honda CBR 600 RR è dal 2005 protagonista di un prestigioso campionato, caratterizzato dalla notevole competitività delle moto e dall’elevato livvello tecnico dei piloti. Anche la CBR 600 RR Cup si contraddistingue per il ricco montepremi e prevede per i partecipanti un kit di alta qualità tecnica che consente di raggiungere prestazioni elevate, tanto che le moto del trofeo risultano competitive anche nel Campionato Italiano 600 Stock.

La CBR 600 RR Cup 2010 promette spettacolo nei più bei circuiti italiani grazie ai suoi 52 iscritti. Tra di loro anche molti giovani e ragazze che si contenderanno la classifica "Under 21/Lady". Il montepremi gara premia dal 1° al 6° classificato per un totale di 4.350 Euro. Interessante anche il montepremi finale: uno scooter Honda SH 300 al primo classificato, uno scooter PS 125 al secondo, uno scooter PCX 125 al terzo.

La quota di iscrizione alla CBR 600 RR Cup è di 4.700 Euro Iva inclusa e comprende un kit tecnico composto da: due coppie pneumatici Michelin, uno scarico LeoVince, sovrastrutture complete in fibra di carbonio e vetroresina nero lucido, protezioni carter in carbonio, "pinna" catena, plexiglas per cupolino Puig, pedane regolabili Lightech, tamponi paratelaio Lightech, attacchi cavalletto Lightech, catena trasmissione Regina, corona e pignone CHT Chiaravalli, tubazioni freno aeronautiche, kit cornetti di aspirazione, confezione prodotti Castrol, casco Honda, adesivi sponsor ufficiali. Il prezzo comprende la tassa di iscrizione alle gare e due turni di prove libere prima delle qualifiche. Per chi possiede già una CBR 600 RR in configurazione trofeo e vuole un kit meno completo è previsto un ribasso dell'iscrizione a 3.500 Iva inclusa.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top