Curiosità

pubblicato il 14 aprile 2010

MTA fornitore del cruscotto Ducati Multistrada 1200

L'azienda di Lodi partner di Borgo Panigale

MTA fornitore del cruscotto Ducati Multistrada 1200
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Multistrada 1200 - TEST - anteprima 1
  • Ducati Multistrada 1200 - TEST - anteprima 2
  • Ducati Multistrada 1200 - TEST - anteprima 3
  • Ducati Multistrada 1200 - TEST - anteprima 4
  • Ducati Multistrada 1200 - TEST - anteprima 5
  • Ducati Multistrada 1200 - TEST - anteprima 6

MTA S.p.A. con sede a Codogno (LO) è il fornitore del modernissimo cruscotto completamente digitale della nuova Ducati Multistrada 1200. Si tratta di un elemento composto da un unico e ampio display con retroilluminazione bianca, diviso in 2 zone: una principale a segmenti, che consente la visualizzazione di numerose variabili, e una circolare del tipo "Dot-Matrix" che visualizza la selezione dei 4 differenti stili di guida, i cosiddetti "Riding Mode" (Sport, Touring, Urban e Enduro) effettuabile tramite la semplice pressione di un pulsante e impostabili a qualsiasi velocità di marcia.

Sempre tramite pulsante, é possibile selezionare anche l'assetto della moto, agendo direttamente sulle sospensioni elettroniche (versione "S" con sospensioni Ohlins) per adeguare l’impostazione del set-up sia che si viaggi da soli, con passeggero e in presenza o meno di bagaglio.

Il cruscotto sviluppato da MTA permette di visualizzare anche la pressione dei pneumatici, l'attivazione e regolazione dell’intensità delle manopole riscaldate e la regolazione della retroilluminazione. Non manca l'indicatore della marcia inserita, del livello carburante, dell'orario, della temperatura di esercizio motore e del contachilometri, totale e parziale. E' ovviamente presente anche la necessaria serie di spie a led per indicatori di direzione, riserva carburante, cambio in folle, abbaglianti, abs e avaria motore. Il tutto in un elemento compatto, leggero e dal look tecnologico, in sintonia con i contenuti tecnici della nuova Multistrada.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top