Attualità e Mercato

pubblicato il 2 aprile 2010

Esodo di Pasqua: il piano dell'ACI

5.000 gli addetti sulle strade. Attivati i centri di assistenza

Esodo di Pasqua: il piano dell'ACI

Non solo i gestori autostradali, anche l'Automobile Clud d'Italia si mobilita per l'esodo di Pasqua che quest'anno, in base alle previsioni, conterà sulle strade italiane 4 milioni di utenti a quattro ruote e diverse centinaia di migliaia su due ruote.

A partire da venerdì e fino a Domenica 11 aprile, per assisterli l'ACI ha predisposto un piano d’assistenza straordinario che prevede la mobilitazione di 5.000 uomini specializzati nell’assistenza tecnica ai viaggiatori, con 3.000 mezzi di soccorso e 1.000 centri operativi, che presidieranno strade e autostrade di tutto il territorio nazionale. L’intervento dell'ACI può essere richiesto, 24 ore su 24 al numero 803.116 (800.116.800 per gli automobilisti stranieri dotati di cellulare non italiano).

CALL CENTER MULTILINGUE "VIAGGIARE SICURI"
Per soddisfare le esigenze informative di chi viaggia all’estero è inoltre attivo il call center multilingue "Viaggiare sicuri" che risponde al numero 06.491115 in francese, inglese, tedesco, spagnolo, portoghese e olandese. Il servizio, frutto della collaborazione dell’ACI con il Ministero degli Affari Esteri, è attivo tutti i giorni 24 ore su 24, con notizie aggiornate su oltre 200 Paesi del mondo in materia di: sicurezza (microcriminalità, conflitti etnici o sociali, comportamenti consigliati); situazione sanitaria (profilassi, vaccinazioni, strutture mediche); cultura e usanze locali (alimenti e bevande proibiti, tutela di flora e fauna). Le informazioni possono essere consultate anche al sito www.viaggiaresicuri.it.

ASCOLTARE L’ACI PER GUIDARE SICURI
In caso di ingorghi o traffico intenso, il call center ACI 803.116 è in grado anche di indicare quali sono i percorsi alternativi alle grandi arterie autostradali per raggiungere la propria destinazione. Per il week-end di Pasqua le previsioni meteo annunciano tempo variabile su tutta la penisola: un quadro che richiede a quanti si metteranno alla guida un supplemento di attenzione e prudenza oltre, naturalmente, al rispetto delle regole del Codice della Strada.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top