Eventi

pubblicato il 1 aprile 2010

Yamaha "Ride for Life" con le Super Ténéré

Raid benefico per "Riders for Health": aperte le selezioni per partecipare

Yamaha "Ride for Life" con le Super Ténéré
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré 2010 - anteprima 1
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré 2010 - anteprima 2
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré 2010 - anteprima 3
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré 2010 - anteprima 4
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré 2010 - anteprima 5
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré 2010 - anteprima 6

Yamaha Motor Europe e l’organizzazione internazionale no-profit "Riders for Health" daranno il via dal 4 maggio ad un raid benefico denominato "Ride for Life" verso il Nord Africa in sella alla nuova XT1200Z Super Ténéré First Edition, con l'obiettivo di portare un aiuto concreto agli operatori sanitari presenti in nord Africa.

Proprio i cinque esemplari del nuovo Super Ténéré che parteciperanno al raid saranno il soggetto attivo dell’aiuto: è infatti un mezzo perfetto per raggiungere le comunità locali più sperdute, aiutando i medici a svolgere la loro preziosa attività quotidiana. La carovana di "Ride for Life" sarà composta da illustri veterani della celebre Parigi-Dakar, da giornalisti della stampa specializzata e da cinque fortunatissimi motociclisti selezionati da Yamaha in base ad alcuni semplici requisiti: saper guidare bene la moto, essere appassionati, sapere la lingua inglese ed essere disponibili per i giorni del raid. Inoltre, udite udite, uno di loro sarà sicuramente un italiano!

I cinque "Super Ténéré First Edition" copriranno un tragitto che partirà da Parigi, toccherà Tolosa, Madrid, Lisbona arrivando sino a Marrakech in Marocco. Giunte alla meta le cinque moto saranno donate a "Riders for Health" insieme ad una dotazione di pezzi di ricambio essenziali che assicureranno un minimo di tre anni di efficienza nel difficile ambiente africano. In particolare, i Super Ténéré saranno utilizzati da "Riders for Health" nella parte orientale dello Zambia.

Le caratteristiche delle moto saranno particolarmente utili per raggiungere i centri rurali, effettuando un’operazione di prevenzione e cura di malattie come Aids, tubercolosi ed altre patologie sfortunatamente presenti nella regione. Ad oggi "Riders for Health" dispone di cinque corrieri per il trasporto su due ruote di campioni di sangue, ed ha in progetto di attivarne altri cinque entro il 2010. Oltre ai motociclisti, l’associazione metterà in campo quindici operatori sanitari addetti a prestare le cure di primo soccorso alla popolazione.

La carovana di "Ride for Life" partirà il 4 maggio 2010 da Parigi, dove alcuni piloti Yamaha che hanno scritto la storia della Parigi-Dakar daranno il via al viaggio, restando alla guida delle "Super Ténéré First Edition" fino alla capitale del Portogallo, Lisbona, dopo essere passati per Tolosa e Madrid. Da Lisbona in poi, sino in Marocco, la sfida passerà nella mani dei cinque fortunati motociclisti selezionati da Yamaha. Insieme al pilota Helder Rodriguez, quarto classificato nella Dakar 2010, dalla capitale portoghese scenderanno verso la costa del Nord Africa.

Il raid passerà attraverso lo straordinario paesaggio lunare delle montagne dell’Atlante, verso la destinazione finale, l’esotica Marrakech. È qui che il 17 maggio 2010 Yamaha donerà i cinque "Super Ténéré First Edition" all’organizzazione umanitaria "Riders for Health".

"Riders for Health" ha tra i suoi obiettivi fornire veicoli affidabili ed infaticabili agli operatori sanitari che svolgono la loro attività in Africa, in condizioni e ambienti difficilissimi. I corsi di guida sicura ed i controlli quotidiani sui mezzi impiegati assicurano che gli operatori sanitari possano esercitare la loro opera senza problemi, raggiungendo anche le comunità più remote. I programmi di manutenzione delle moto sono seguiti da esperti meccanici, e tutta la manodopera che partecipa a questi interventi è locale. Un atteggiamento positivo e concreto per contribuire alla soluzione del problema-salute in Africa.

"Siamo felici che Yamaha abbia pensato di supportare la nostra attività in Africa con questo evento - testimonia Andrea Coleman, CEO di 'Riders for Health' -. È un altro grande esempio di come la comunità dei motociclisti possa fare fronte comune per aiutare alcune tra le più povere e vulnerabili popolazioni del mondo, garantendo loro le cure mediche di base, che il mondo occidentale considera scontate. I cinque Super Ténéré ci saranno di grande aiuto nella nostra attività quotidiana in Zambia, e siamo davvero grati a tutti quanti hanno contribuito alla realizzazione di un sogno."

A partire dal 31 marzo 2010 i motociclisti che intendono candidarsi a partecipare al raid "Ride for Life" potranno farlo iscrivendosi al sito web Super-Ténéré.com. I partecipanti saranno selezionati da una giuria di qualità in base alle loro esperienze di guida ed alla motivazione che li spinge a vivere questa esperienza unica. Insieme ad altri quattro compagni di viaggio, dovranno guidare l'esemplare di XT1200Z loro affidato fino a Marrakech, in Marocco.

IL PERCORSO
Parigi - Tolosa: La partenza è fissata da Parigi, il 4 maggio 2010, sotto alla Torre Eiffel, proprio nel punto in cui prendeva originariamente il via la mitica Parigi-Dakar. Qui, cinque leggendari piloti Yamaha inizieranno il viaggio guidando attraverso i paesaggi mozzafiato e gli altopiani del Massiccio Centrale, fino a Tolosa.
Tolosa - Madrid: da Tolosa, il percorso si snoderà attraverso i Pirenei, penetrando nel deserto di Monegros, per scendere attraverso la parte centrale della Spagna sino ad Alcalá de Henares, città natale di Miguel de Cervantes e parte della comunità autonoma di Madrid.
Madrid- Lisbona: la strada lascierà Alcalá de Henares per attraversare lo scenario surreale dell’Estremadura, valicando la Serra da Estrela, per giungere a Lisbona, un altro luogo storico della Parigi Dakar.
Inizierà qui, il 12 maggio con un pranzo inaugurale, l’avventura dei motociclisti selezionati dalla giuria Yamaha, che partiranno poi alla volta di Marrakech, in Marocco.

Giorno 1, giovedì 13 maggio, Lisbona–Jerez, Spagna. La carovana di "Ride for Life" si farà strada attraverso i vicoli di Lisbona, verso l’assolata Andalusia. Dopo un giorno interamente dedicato alla guida si raggiungerà Jerez de la Frontera, quinta città Andalusa per ordine di grandezza e sede del bellissimo circuito collinare dove ogni anno ha luogo l’omonima gara della MotoGP.
Giorno 2, venerdì 14 maggio, Jerez–Ceuta– Fes, Marocco. Dopo una breve "cavalcata" mattutina, il gruppo raggiungerà Algeciras, dove avverrà l’imbarco per Ceuta, in Marocco. La rotta sarà verso Sud, fino a incontrare Fes, ex capitale del Marocco dichiarata dall'Unesco patrimonio dell’umanità.
Giorno 3, sabato 15 maggio, Fes-Merzouga, Marocco. Si lascerà Fes per affrontare gli splendidi contrafforti dell’Atlante e raggiungere la destinazione finale: Merzouga, la porta del Sahara.
Giorno 4, domenica 16 maggio, Merzouga-Ouarzazate, Marocco. Da Merzouga il viaggio proseguirà verso Ouarazate, una città a metà strada tra il centro ed il Sud del Marocco.
Giorno 5, lunedì 17 maggio, Ouarzazate-Marrakech, Marocco. Di buon mattino si entrerà nell’abitato di Marrakesh, conosciuta anche come "Città rossa". Qui avverrà la consegna ufficiale dei cinque "Yamaha Super Ténéré First Edition" agli operatori di "Riders for Health".
Martedì 18 maggio, rientro in Europa.

Il sito web Super-Ténéré.com/Ride-for-Life verrà quotidianamente aggiornato, con tutte le informazioni più recenti sul viaggio. Sarà possibile seguire "Ride for Life" anche attraverso i popolari social network Twitter e Facebook.

Autore: Redazione

Tag: Eventi


Top