Sport

pubblicato il 30 marzo 2010

Abu Dhabi Desert Challenge 2010 - 2a tappa

Marc Coma su Ktm al comando

Abu Dhabi Desert Challenge 2010 - 2a tappa

L’Abu Dhabi Desert Challenge è la prima prova del Campionato del Mondo Cross Country Rally 2010. Si torna nel deserto di Abu Dhabi per la seconda volta, dopo l’esperienza del 2009, a seguito di una ridefinizione totale del calendario e degli eventi. Per 18 edizioni, infatti, l’UAE con epicentro a Dubai è stato la corsa di chiusura della stagione. Dallo scorso anno, invece, Abu Dhabi apre la stagione Mondiale.

Ideatore, promotore e "Chairman" dell’Abu Dhabi Desert Challenge è Mohammed Ben Sulayem, vice-presidente della FIA, grande appassionato e il più grande pilota di Rally del Medio Oriente, con un record personale ineguagliabile che comprende i Rally in Dubai, Libano, Qatar, Giordania, Oman, Syria e Baharain ed alcune affermazioni nel WRC.

Il Rally, fortemente caratterizzato dalla maestosità del deserto che lo ospita da ventanni, è entrato nella sua fase cruciale. Sabato i concorrenti hanno disputato il Super Special Stage, un prologo imponente, una passerella importante soprattutto per i piloti locali, veri e propri idoli di uno sport molto amato negli Emirati.

Johan Farmer (meccanico), Marc Coma e la KTM 690 Factory Rally sono negli Emirati Arabi Uniti, con il supporto logistico di KTM Dubai, per difendere il titolo 2009, il terzo conquistato dal pilota catalano dopo i successi del 2006 e 2007. Dal prologo, che Marc Coma ha preferito disputare prudentemente, è scaturito il 22esimo posto dell’ordine di partenza della prima vera tappa.

Lo spagnolo si è poi imposto nella prima tappa, la Al Dhafrah-Tal Mureeb, con una speciale di 286 km, con partenza e arrivo coincidenti con il bivacco di Tal Mureeb. Un bivacco, come nella tradizione del Desert Challenge, magnifico, lussuoso, incastonato in mezzo a dune gigantesche.

Ma tutto il Rally è improntato alle dune che lo hanno reso famoso. Quello di Abu Dhabi è sinonimo di dune, di sabbia e di tempeste, di calore infernale con temperature costantemente ed abbondantemente al di sopra dei 40°C, di impegno fisico e mentale non comune:

"L’obiettivo di questa partecipazione è di non scendere a compromessi - ha dichiarato Marc Coma, pilota Ufficiale KTM 1 Forall Motorsport -. Siamo qui per vincere e consolidare il nostro palmares. Per questo ho preferito partire subito molto veloce, pur non forzando particolarmente l’andatura, in modo da mettere subito un certo gap tra me e gli avversari. La vittoria della prima tappa è importante, spesso è la chiave dell’intero Rally. Il successo, e soprattutto il vantaggio acquisito, mi hanno permesso di controllare meglio la seconda tappa, nell’inferno del Rub Al Khali. Oltre 300 km di speciale di sole dune a bassa velocità in un caldo torrido, conclusi con un quinto posto che mi offre una posizione favorevole per la partenza e la disputa della terza tappa. Faccio i complimenti a Sean Gaugain: questo sudafricano che vive qui è davvero veloce, anche se conosce ogni duna come le sue tasche. Grande spettacolo!"

Classifica generale dopo la 2a Tappa
1 #2 Marc Coma (SPA) KTM 690 Rally
2 #35 Francisco Lopez (CHI) Aprilia RXV 4.5
3 #32 Sean Gaugain (ZA) Honda CRF450X
4 #6 James West (GB) KTM 690 Rally
5 #33 David Casteu (F) Sherco 450

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top