Sport

pubblicato il 29 marzo 2010

WSTK 2010, Portimao: debutto vincente per BMW

Vittoria storica per Badovini e la S1000RR del team BMW Motorrad Italia

WSTK 2010, Portimao: debutto vincente per BMW

L'impresa ha dello storico non tanto per la vittoria di Badovini e per quella della S1000RR al debutto nel Mondiale STK 1000 FIM, ma per via del fatto che una moto tedesca non vinceva una competizione di livello mondiale in ambito velocità dal 1955. L'ulitmo a portare al successo un prodotto made in Germany fu infatti John Surtees con la NSU all'Ulster TT.

Il dominio di Badovini è stato schiacciante per tutto il weekend: già in qualifica il pilota del BMW Motorrad Italia Superstock Team aveva lasciato intendere che contro di lui ci sarebbe stato ben poco da fare, ma quel che ha impressionato è il fatto che con una moto che non ha - per regolamento - il livello di preparazione e la gommatura di una SBK, il pilota di Biella si sarebbe qualificato in 23esima posizione nella massima categoria per derivate di serie, lasciandosi alle spalle la Honda di Iannuzzo e la Kawasaki di Hayden.

Risultati eccezionali, ottenuti grazie ad un team che ha saputo mettere in pista una moto estremamente veloce pur senza essere riuscito a sfruttare al 100% i pochi giorni di prova a loro disposizione: imprese che possono riuscire solo a team manager del calibro di Serafino Foti, da sempre in vetta alle classifiche di questa categoria. Un motivo, oltre la fortuna, ci deve pur essere.

Ottima anche la corsa di Berger: tutti si attendevano il francese della Honda molto veloce ed effettivamente è stato l'unico dei piloti a riuscire a contenere l'esuberanza del pilota BMW. Il suo distacco al termine della corsa è stato di 2.7 secondi, mentre la "paga" in prova è stata nell'ordine dei cinque decimi.

Molto positiva anche la corsa di Baz, di Barrier e degli italiani Giugliano, Antonelli e Petrucci. Da rivedere Daniele Beretta, "seconda guida" della S1000RR del team BMW Motorrad Italia Superstock, ritirato in gara e lento in qualifica: il suo distacco da Badovini in qualifica da Badovini, infatti, è stato nell'ordine del 2.7 secondi.

STK 1000 FIM CUP, Portimao, Gara - 28/03/2010
1 86 Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 21'18.245 (155,193 kph)
2 21 Berger M. (FRA) Honda CBR1000RR 2.744
3 65 Baz L. (FRA) Yamaha YZF R1 13.154
4 20 Barrier S. (FRA) BMW S1000 RR 13.800
5 5 Bussolotti M. (ITA) Honda CBR1000RR 15.304
6 47 La Marra E. (ITA) Honda CBR1000RR 15.861
7 34 Giugliano D. (ITA) Suzuki GSX-R 1000 16.727
8 8 Antonelli A. (ITA) Honda CBR1000RR 17.334
9 9 Petrucci D. (ITA) Kawasaki ZX 10R 20.558
10 30 Savary M. (SUI) BMW S1000 RR 22.386
11 11 Tutusaus P. (ESP) KTM 1190 RC8 R 23.129
12 69 Jezek O. (CZE) Aprilia RSV4 1000 29.915
13 91 Walkowiak M. (POL) Honda CBR1000RR 37.183
14 12 Vivarelli N. (ITA) KTM 1190 RC8 R 38.271
15 119 Magnoni M. (ITA) Honda CBR1000RR 38.561
16 99 Leeson C. (RSA) Kawasaki ZX 10R 44.991
17 64 Andric D. (BRA) Honda CBR1000RR 47.171
18 36 Thiriet P. (BRA) Honda CBR1000RR 52.936
19 155 Dias T. (POR) Suzuki GSX-R 1000 K9 53.919
20 89 Salac M. (CZE) Aprilia RSV4 1000 55.497
21 55 Svitok T. (SVK) Honda CBR1000RR 55.558
22 45 Sletten K. (NOR) Yamaha YZF R1 56.869
23 66 Stoklosa M. (POL) BMW S1000 RR 1'19.684
RET 93 Lussiana M. (FRA) BMW S1000 RR
RET 14 Baroni L. (ITA) Ducati 1098R
RET 7 Mähr R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9
RET 134 Lacalendola R. (ITA) Ducati 1098R
RET 29 Beretta D. (ITA) BMW S1000 RR

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top