Sport

pubblicato il 28 marzo 2010

WSBK 2010, Portimao, Gara 2: super Biaggi

Il "vecchietto" dell'Aprilia bastona tutti

WSBK 2010, Portimao, Gara 2: super Biaggi
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2010, Portimao - anteprima 1
  • WSBK 2010, Portimao - anteprima 2
  • WSBK 2010, Portimao - anteprima 3
  • WSBK 2010, Portimao - anteprima 4
  • WSBK 2010, Portimao - anteprima 5
  • WSBK 2010, Portimao - anteprima 6

E' un Biaggi stratosferico quello di oggi sul circuito di Portimao. Dopo la strepitosa vittoria di gara 1 Max si è ripetuto in gara 2 dominando ancora un bravissimo e consistente Leon Haslam con la Suzuki.

Dopo le schermaglie dei primi giri a cui ha preso parte anche la Bmw di Corser, il gruppo si è via via sgranato ed hanno preso il largo i "fantastici 4": Biaggi, Haslam, Crutchlow con la Yamaha e Checa con la Ducati del Team Althea.

Il "vecchietto" dell'Aprilia ha dato lezioni di guida e di grinta all'armata dei "pischelli" da corsa, correndo da grande campione, sfruttando perfettamente la grande potenza e velocità massima della RSV4, e dimostrando anche dopo il piccolo errore sul finire che aveva voglia e determinazione per vincere.

Da segnalare la rottura del motore di Rea, senza la quale il pilota Honda sarebbe stato sicuramente della partita. Nel gruppo dei "secondi" si segnala anche l'ottima gara di Leon Camier, con l'altra Aprilia, anche lui in crescita e autore di bei sorpassi e tempi di rilievo per tutta la gara. E' calato invece giro dopo giro Corser ma la Bmw va sempre meglio e siamo sicuro che da metà campionato potrà essere stabilmente nelle posizioni di testa.

A 11 giri dalla fine il duello è tra Biaggi e Haslam; c'è solo un'incursione di Crutchlow facilitata da un errore di Max che sbaglia una curva e lascia un varco, ma l'alfiere dell'Aprilia rimette le cose a posto, ripassa la Yamaha e si mette all'inseguimento della Suzuki.

A 2 giri dalla fine il capolavoro di Max è ancora aiutato dal suo super motore ma è anche limpido nell'esecuzione, con una curva precedente il rettilineo che Biaggi ha preparato uscendo stretto e già a velocità stellare.

Toseland con la Yamaha è sesto, dietro all'aprilia di Camier. Haga con la Ducati ufficiale è arrivato dietro a quella privata Althea di Byrne. Undicesimo Fabrizio, alle spalle di Corser ma davanti alla Bmw di Xaus. Per il team Ducati c'è da ritrovare il bandolo della matassa...

WSBK 2010, Portimao, Gara 2
1 - 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 38'06.128
2 - 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 0.191
3 - 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 0.658
4 - 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1.015
5 - 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 3.123
6 - 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 9.131
7 - 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 11.033
8 - 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 13.452
9 - 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 13.964
10 - 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 16.377
11 - 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 26.351
12 - 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 27.964
13 - 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 33.566
14 - 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 33.823
15 - 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 37.372
16 - 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 45.611
17 - 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 56.512
18 - 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 58.980
19 - 49 Tamada M. (JPN) BMW S1000 RR 1'15.819
20 - 88 Pitt A. (AUS) BMW S1000 RR 1'41.672
RET - 32 Morais S. (RSA) Honda CBR1000RR
RET - 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R
RET - 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR
RET - 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Sport


Top