Eventi

pubblicato il 26 marzo 2010

BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga

Parte dal circuito romano il corso di guida con le S1000RR

BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga - anteprima 1
  • BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga - anteprima 2
  • BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga - anteprima 3
  • BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga - anteprima 4
  • BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga - anteprima 5
  • BMW Motorrad Sport Academy 2010 - Vallelunga - anteprima 6

Dopo aver partecipato alla GS Academy nella tenuta di Castelfalfi, per scoprire i segreti della guida in fuoristrada, e alla Riding Academy sul circuito di Vairano di Vidigulfo, per migliorare la sicurezza di guida su strada, non potevamo mancare al primo corso di guida veloce in pista organizzato da BMW Motorrad per accompagnare il lancio commerciale della superbike S1000RR.

La supersportiva da 1.000 cc è l’ultima arrivata nel listino della Casa tedesca ed è il modello che più di ogni altro si distacca dalla tradizione tecnica Bmw, avvicinandosi alle "normalissime" superbike giapponesi: motore 4 cilindri in linea frontemarcia, telaio perimetrale in alluminio, sospensioni con forcella e forcellone bibraccio, trasmissione finale a catena. Il motivo? La competitività. Per correre e vincere in pista non ci si può allontanare troppo dalle soluzioni più efficaci.

Il risultato è una superbike stradale mostruosamente potente (193 CV dichiarati all’albero), estrema ma tuttavia abitabile anche per i piloti più alti, e dotata come optional di un livello di assistenza elettronica mai visto prima su una moto sportiva prodotta in serie: quattro mappature, Race-ABS e Traction Control. Con un "attrezzo" del genere è d’obbligo andarsi a sfogare in pista, non solo per motivi di sicurezza ma anche per godere appieno delle incredibili potenzialità di questa moto dalle prestazioni elevatissime.

Bmw ha quindi pensato, come sempre, ai suoi clienti, quelli affezionati che da tempo aspettavano arrivasse una supersportiva di ultima generazione, e quelli nuovi, provenienti da anni passati in sella alle giapponesi o alle bicilindriche Ducati. Un occhio di riguardo, al solito, per il divertimento, e massima enfasi sulla sicurezza attiva, dato che a quella passiva ci pensano i congegni elettronici della S1000RR. Nasce così la BMW Motorrad Sport Academy, perché dare gas non basta, bisogna essere padroni della situazione.

Prima data a Vallelunga, mercoledì 24 marzo. Abbiamo partecipato al corso per voi e vi raccontiamo com’è andata. Alle 8.30 ci si registra al desk dell’accoglienza, si indossano tuta, paraschiena, guanti e stivali, e si va in "aula" per un’ora circa di briefing tecnico. Alle 10 si entra in pista in gruppi suddivisi per omogeneità di esperienza, dalle 12.30 alle 14.00 c’è la pausa pranzo, dopodiché si rientra in pista fino alle 16.30. I turni sono da circa 20 minuti: l’istruttore apre la fila e ad ogni giro ci si alterna alle sue spalle in modo da essere inquadrati dalla telecamera montata sul codone della sua moto. Finito il turno, briefing video per osservare, commentare e ricevere consigli su posizione in sella, traiettorie, stile di guida ed eventuali errori o aree di miglioramento.

Durante l’ora di "lezione" teorica precedente l’ingresso in pista gli argomenti spaziano dalla tecnica della moto (sospensioni, controllo di trazione, mappature, abs, cambio elettronico), alle nozioni sulla dinamica del veicolo (aderenza, traiettorie, frenata, uscita di curva), passando per l’abbigliamento, le bandiere esposte lungo il percorso e le regole di sicurezza per il transito in corsia box. Interessanti e utili anche i 15 minuti di teoria a cura di Michelin, partner tecnico della Sport Academy, che spiega tipologia e performance dei vari tipi di pneumatico sportivo e di come e perché gli pneumatici hanno un certo rendimento a seconda delle temperature e delle pressioni.

Gli istruttori, tutti qualificatissimi (tester specializzati, ex-piloti o piloti in attività, ma comunque con molti anni di esperienza alle spalle) in pista sono bravissimi nel tenere a bada "i bollenti spiriti" e a gestire il "traffico" nei momenti in cui i diversi gruppi, caratterizzati da "velocità" diverse, si superano lungo il tracciato. Dal gruppo 1 al gruppo 8 il livello di esperienza è crescente: nel primo i neofiti della pista, nell’ultimo gli esperti, quelli che in circuito ci vanno da tempo e vogliono affinare la tecnica di guida.

I miglioramenti sono tangibili: vedere l’inesperto che al primo turno del mattino è quasi timoroso e nel tardo pomeriggio affronta staccate e curvoni a gas spalancato è il segnale che la struttura del corso funziona. Certo, quello di Vallelunga è stato il primo appuntamento (seguiranno il Mugello il 6 aprile e Monza il 21 aprile) e il "meccanismo" deve essere ancora "oliato" per trovare la dimensione e le dinamiche ottimali, ma lo sforzo organizzativo è senz’altro all’altezza di un marchio blasonato come Bmw Motorrad. Il prezzo è di 950 Euro e comprende l’uso delle moto per tutti i turni assegnati, gli pneumatici, il pranzo e una chiavetta usb a fine giornata contenente i video del proprio gruppo girati dal codone del proprio istruttore! Immancabile l’attestato di partecipazione, da sfoggiare a casa o, perché no, in ufficio, per suscitare invidia nei colleghi e… ammirazione nelle colleghe!

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Eventi


Top