Eventi

pubblicato il 22 marzo 2010

R Series Cup: presentata a Monza l'edizione 2010

Per il 12esimo anno si rinnova l'appuntamento con il monomarca Yamaha

R Series Cup: presentata a Monza l'edizione 2010
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha R Series Cup 2010 - anteprima 1
  • Yamaha R Series Cup 2010 - anteprima 2
  • Yamaha R Series Cup 2010 - anteprima 3
  • Yamaha R Series Cup 2010 - anteprima 4
  • Yamaha R Series Cup 2010 - anteprima 5
  • Yamaha R Series Cup 2010 - anteprima 6

Con gli ormai classici test sulla pista di Monza si apre ufficialmente la 12° edizione della Yamaha R Series Cup, trofeo monomarca di Yamaha Motor Italia riservato alle supersportive R1 ed R6. Concomitante con il Campionato Italiano Velocità (CIV 2010), la R Series Cup non è solamente una categoria promozionale, nella quale correre divertendosi e "limitando" i costi: negli ultimi anni, infatti, da questo campionato sono uscite alcune delle stelle che oggi brillano nei Mondiali delle derivate dalla serie e nel CIV.

FUCINA DI TALENTI
Sì perchè alle R Series Cup sono molti i giovani a prendere il via: nella sola categoria riservata alla R6, sono già 15 piloti iscritti under 18. Un numero che abbatte l'età media dei piloti in pista sino a 25 anni, andando a migliorare la media di 29 anni fatta segnare lo scorso anno. Nella R6 Cup 2010 potranno correre piloti che hanno compiuto 14 anni e non abbiano vinto più di due volte la R Series Cup né conquistato titoli internazionali. Nella R1 Cup 2010 potranno iscriversi piloti con più di 16 anni che non abbiano mai vinto titoli internazionali.

C'E' LA SCUOLA FEDERALE CORSETTI
In pista nella R6 Cup il campione della R125 Cup 2009, Manuel D'Andrea (classe 1994): il bravissimo sedicenne non sarà però il più giovane in pista, dato che è il lucano Michele Cloroformio, nato il 7 dicembre 1994, a vantare la carta di identità più fresca. I talenti in erba verranno seguiti anche nella R Series Cup 2010 dalla Scuola Federale Corsetti che ha già dato un importante supporto al progetto Yamaha R125 Cup.

STELLE: ROCCOLI, BUSSOLOTTI E MOLTI ALTRI
Parlavamo di talenti nati nella R Series Cup: il primo è certamente Massimo Roccoli. Dopo aver dominato la R Series Cup nel 2003 ha successivamente conquistato tre titoli italiani Supersport ed ora è un top rider del Mondiale. Ma non è l'unico: nel 2007 Danilo Petrucci e Marco Bussolotti persero la volata al Mugello che assegnò il titolo finale al veterano Sebastiano Zerbo, ma i due si sono riscattati nelle formule Stock internazionali. Nel 2009 Bussolotti è stato vicecampione Europeo Stock 600, Danilo Petrucci quarto: entrambi sono diventati protagonisti all’estero con il supporto tecnico di Yamaha Motor Italia.

L’edizione 2009 di Yamaha R6 Cup ha laureato campione Stefano Casalotti, classe 1992 da Bagnolo Mella (Brescia). A suon di successi Casalotti si è guadagnato la fiducia del team Media Action Pro Race e, sempre con la Yamaha R6, punterà alla conquista del CIV 2010 nella categoria Superstock 600. Nella R1 il campione in carica è ancora l’inossidabile Sebastiano Zerbo: catanese 38enne e vincitore dal 2005 del trofeo Yamaha e sarà tra i candidati al successo finale anche in questa edizione.

R SERIES: LA FORMULA
La chiave del successo di Yamaha R Series Cup 2010 è la possibilità di correre con moto al top delle prestazioni, a costi sostenibili e con la garanzia di assoluta parità tecnica tra i concorrenti. Il regolamento tecnico 2010 prescrive infatti l’utilizzo del motore stradale con la possibilità di montare i pezzi del kit fornito da Yamaha (a prezzo agevolato) per puntare a tempi sul giro vicinissimi a quelli che si registrano oggi nelle categorie stock del CIV. Anche i pneumatici saranno uguali per tutti: Metzeler Racetec Interact nelle misure 120/70 per l’anteriore e 180/55 (R6) e 190/55 (R1) al posteriore. Metzler fornirà anche una specifica copertura rain in caso di gara bagnata.

MONTEPREMI DA 70.000 EURO
Una delle grandi novità di Yamaha R Series Cup 2010 è composta dal considerevole aumento del montepremi generale: oltre 70.000 €. Nuovo il sistema di attribuzione: da questa stagione anche i piazzamenti nelle categorie speciali garantiranno premi in denaro. E non solo…: il vincitore della R6 Cup 2010 porterà a casa una Yamaha XJ6 mentre al campione della R1 Cup 2010 andrà un fiammante TMAX.

FORMULA DI GARA E DISTANZA DA PERCORRERE
Saranno previsti sei round, tutti concomitanti con il CIV. Il venerdì ci saranno le prove libere, sabato due sessioni di qualifica da 20 minuti ciascuna per definire la griglia di partenza. Yamaha R6 Cup 2010 disputerà due gare: gli autori dei 40 tempi migliori prenderanno il via in gara A, i tempi dal 41° al 80° correranno in gara B. Entrambe permetteranno di acquisire punteggio per la classifica finale e per le varie categorie speciali. Yamaha R1 Cup 2010 prevederà la disputa di una singola gara per ciascuno dei sei round. Le tre gare previste ogni week-end si correranno sulla distanza di circa 50 chilometri ciascuna.

IL PUNTEGGIO
Nella R6 Cup 2010 verrà adottato un sistema di punteggio particolare che premierà tutti i classificati, sia di gara A che di gara B. Al primo andranno 200 punti, 165 al secondo e così via. Al vincitore di gara B andranno 15 punti, poi a scalare fino ad un punto per il 15° classificato. Nella R1 Cup 2010 verrà invece utilizzato lo stesso sistema di punteggio adottato nel CIV e nei Mondiali: 25 punti al primo, 20 al secondo, 16 al terzo, 13 al quarto, 11 al quinto, 10 al sesto e a scalare per un punto al 15° classificato.

CATEGORIE SPECIALI
Nella Yamaha R Series Cup 2010 si correrà per il successo finale ma anche per primeggiare nelle classifiche speciali istituite per dare risalto alle molteplici anime del campionato. In ogni round della stagione vi saranno riconoscimenti (anche in denaro per le classifiche riservate ai piloti!) per i rookie (piloti al primo anno di attività in pista), per gli under 18, per gli under 21, per gli under 25 (solo R1 Cup), Pink Cup (femminile), over 35, Recordman (giro veloce), Best Dealer (classifica per concessionari), Best Team e Best Tuner.

IL CALENDARIO 2010
Sarà lo stesso del CIV 2010: 19 marzo Monza (test precampionato); 18 aprile Vallelunga; 2 maggio Monza; 20 giugno Mugello; 4 luglio Misano; 19 settembre Imola; 17 ottobre Mugello; data da definire premiazioni 2010.

COPERTURA MEDIA
Yamaha R Series Cup 2010 avrà uno spazio dedicato sul sito ufficiale www.yamaha-racing.it. Per ciascun round verranno prodotti comunicati stampa, notizie ed interviste che permetteranno di veicolare all’esterno temi sportivi, personaggi e motivi del campionato. In un’apposita sezione sarà pubblicato il profilo (con foto) di ciascun iscritto. Completeranno la copertura il live del cronometraggio ed i video realizzati in circuito. Ampia anche la copertura televisiva e sulle riviste di settore.

ORGANIZZAZIONE
L’hospitality della Yamaha R Series Cup 2010, sede della segreteria, delle riunioni tecniche e delle premiazioni, sarà la stessa che Yamaha utilizza nei round del Mondiale Superbike. Lo staff specializzato si occuperà dell’assistenza e delle verifiche tecniche. L’hospitality Yamaha R Series Cup 2010 sarà posizionata nella parte centrale del paddock per far vivere a tutti l’evento da protagonisti.

PARTNER: LEOVINCE
Fabio Mozzone, Marketing Manager Sito Gruppo Industriale: "LeoVince rinnova la partnership con Yamaha Motor Italia con grande soddisfazione. Collaborare con un partner esigente è la conferma della validità del lavoro svolto dal protagonista nella produzione di sistemi di scarico ad alte performance. I trofei Yamaha R Series Cup rappresentano in Italia ma non solo, un’eccellenza dei trofei monomarca. I prodotti destinati ai trofei sono gli stessi disponibili a catalogo nella linea gruppi completi SBK Factory omologati EVO II. Particolare attenzione è stata rivolta da parte di LeoVince alle emissioni sonore che, come da richiesta della Federmoto, non superano i 100 dB(A)".

Autore: Redazione

Tag: Eventi


Top