Sport

pubblicato il 15 marzo 2010

Jorge Lorenzo in pista nei test notturni in Qatar

Il 18 e 19 marzo 2010 sarà sulla M1 dopo l'infortunio alla mano

Jorge Lorenzo in pista nei test notturni in Qatar
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2010, Jorge Lorenzo. Team Fiat Yamaha - anteprima 1
  • MotoGP 2010, Jorge Lorenzo. Team Fiat Yamaha - anteprima 2
  • MotoGP 2010, Jorge Lorenzo. Team Fiat Yamaha - anteprima 3
  • MotoGP 2010, Jorge Lorenzo. Team Fiat Yamaha - anteprima 4
  • MotoGP 2010, Jorge Lorenzo. Team Fiat Yamaha - anteprima 5
  • MotoGP 2010, Jorge Lorenzo. Team Fiat Yamaha - anteprima 6

Il 18 e 19 marzo 2010, in occasione dei test in notturna sulla pista di Losail (Qatar) ci sarà anche lui in pista. Parliamo di Jorge Lorenzo, il quale ha fatto sapere tramite un comunicato stampa ufficiale diffuso da Yamaha Racing che la frattura alla mano destra non è più un problema, consentendogli di essere regolarmente in pista con gli altri protagonisti della stagione.

In uno sport in cui gli "allenamenti" per piloti e moto sono molto ridotti, per via di un regolamento pensato per ridurre i costi, saltare una nuova sessione dopo quella della Malesia avrebbe significato partire con un gap notevole sugli avversari: cosa non possibile per Jorge, quest'anno più che mai motivato a vincere il titolo iridato e ben conscio dell'arrivo di un nuovo "elemento di disturbo", Ben Spies, nel pacchetto dei quattro piloti vincenti con cui ha avuto a che fare sino ad oggi.

"Oggi, lunedì 15 marzo 2010, partiamo alla volta del Qatar - ha dichiarato Lorenzo - per gli ultimi test in preparazione Mondiale. Penso sia molto importante affrontare questa sessione, perchè mancano poche settimane al via della stagione. Il mio dottore ha realizzato una speciale protezione in fibra di carbonio ed i ragazzi della Dainese sono stati bravissimi nell'adattare il guanto alle mie "nuove" esigenze di protezione. Ora non mi rimane che vedere che accade..."

"Siamo molto felici - ha dichiarato Wilko Zeelenberg, Team Manager Yamaha box Lorenzo - del fatto che Lorenzo si sia ripreso in tempo per questi test notturni in vista del via mondiale. Abbiamo mancato una sessione di test ma siamo certi che saremo molto competitivi, anche perchè la moto 2010 va davvero molto bene. Dobbiamo, in ogni caso, verificare la tenuta della mano infortunata: dottori, Dainese, ma anche Yamaha hanno lavorato sodo per mettere Jorge in condizione di dare il meglio di sé, ma non possiamo dare per scontato nulla."

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top