Novità

pubblicato il 15 marzo 2010

Dunlop Sportsmart

Un nuovo rivale per Pirelli Diablo Rosso e Michelin Pilot Power Pure

Dunlop Sportsmart
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dunlop Sportsmart - anteprima 1
  • Dunlop Sportsmart - anteprima 2
  • Dunlop Sportsmart - anteprima 3

I concetti attorno al quale il nuovo pneumatico Dunlop Sportsmart è stato sviluppato sono tre: assicurare grip su strade asciutte, un buon comportamento sul bagnato ed livello di usura più contenuto rispetto ai prodotti sportivi stradali commercializzati sino ad oggi.

Partiamo dall'ultimo punto: nel test indipendente condotto dalla Dekra, una Suzuki GSX-R 1000 K9, equipaggiata con pneumatici 120/70ZR17 e 190/50ZR17 ha ottenuto un kilometraggio del 20% superiore del 20% rispetto a quello fatto registrare da Michelin Pilot Pure, del 30% rispetto a Pirelli Diablo Rosso e del 40% nei confronti delle Bridgestone Battlax BT-016.

Un risultato che si commenta da solo, soprattutto se considerati i competitors ed i prodotti presenti in comparativa, ottenuto attraverso l'integrazione di tre tecnologie Dunlop: la formula della mescola Multitread, la soluzione Jointless Belt (JLB) e il sistema di regolazione della pressione NTEC, nato per la competizione.

Sviluppata attingendo dalle esperienze accumulate nella realizzazione del nuovo prodotto "racing" D211GP, la miscela Multi-Mescola Multitread associa una gomma durevole, al centro del battistrada, ad una mescola più morbida, dal grip maggiore, sulle spalle dello pneumatico. Non solo: il disegno del battistrada, con scanalature centrali più profonde, migliora - a detta dei tecnici Dunlop - le prestazioni sul bagnato, conferendo allo SportSmart più capacità di "trazione" rispetto ai prodotti di pari categoria commercializzati dall'azienda celebre anche per le palline da tennis.

La soluzione JointLess Belt, si avvale di tecniche di engineering che intervengono sulla densità della corda, per assicurare proprietà di sterzata più lineari, un feedback "più intenso" e una stabilità ad alta velocità più elevata. Tra i vantaggi di questa tecnologia vi sono anche l’assorbimento degli urti, utile per chi utilizza la modo per spostamenti a medio raggio.

Il sistema NTEC, infine, ofre un livello di "sintonizzazione" tale da accontentare sia il pilota su strada, sia chi scende in pista. Su pista asciutta - assicurano in Dunlop - "sgonfiare" un pneumatico NTEC garantirà maneggevolezza e grip anche al limite. Nuovamente su strada, ripristinare le pressioni raccomandate dal fabbricante compenserà il pilota con livelli di grip e prestazioni di alto profilo.

"Crediamo che se i piloti possedessero la tecnologia, l’esperienza e le risorse per progettare e costruire i loro pneumatici sport ideali, SportSmart sarebbe il prodotto che finirebbero per realizzare" sostiene Sharon Antonaros, Direttore Marketing di Dunlop Europe. "È un’eccellente combinazione di tutti gli attributi che un appassionato vorrebbe trovare in uno pneumatico: forte grip in ogni condizione, caratteristiche di maneggevolezza decisamente prevedibili e tassi di usura ragionevoli. Siamo molto orgogliosi del frutto del lavoro dei nostri specialisti, raggiunto con SportSmart. Dunlop ha inventato il pneumatico nel 1888 e si potrebbe dire che il nostro team lo abbia appena reinventato!"

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top