Eventi

pubblicato il 11 marzo 2010

Triumph "live" a Roma Motodays 2010

Dalla Rocket III alla Bonneville, passando per la sportiva Daytona

Triumph "live" a Roma Motodays 2010
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Stand Triumph a Roma MotoDays 2010 - anteprima 1
  • Stand Triumph a Roma MotoDays 2010 - anteprima 2
  • Stand Triumph a Roma MotoDays 2010 - anteprima 3
  • Stand Triumph a Roma MotoDays 2010 - anteprima 4
  • Stand Triumph a Roma MotoDays 2010 - anteprima 5
  • Stand Triumph a Roma MotoDays 2010 - anteprima 6

La gamma Triumph 2010, è particolarmente interessante per tutti coloro che nel panorama motociclistico europeo ritengono la produzione della Casa inglese una valida alternativa ai veicoli dei Costruttori giapponesi. Insomma, se da noi Ducati e il Gruppo Piaggio la fanno da padrone, e la tedesca Bmw miete successi su successi, Oltremanica possono andar fieri delle loro belle moto con motore a 2 o 3 cilindri in linea.

La gamma 2010 - presente a Motodays 2010 - è composta da ben 16 modelli per qualsiasi esigenza. Tra le Super Sports le due motorizzazioni 1050 cc e 675 cc fondono tecnologia e fascino. Daytona 675 e Street Triple, anche in versione R, sono tra le medie cilindrate più apprezzate da appassionati e addetti ai lavori di tutto il mondo.

A fare la fortuna di Triumph negli ultimi anni è stato il mitico 3 cilindri in linea da 1050 cc che spinge Speed Triple, Sprint ST e Tiger, rispettivamente maxinaked, sport-touring e GT on-off, ognuna con un’indole ben precisa ma tutte accomunate dal fantastico sound e dalla spinta lineare del motore.

La gamma Cruiser si esprime in prodotti ricchi di cromature e performance. La nuova Thunderbird 1600 dopo tanti anni rappresenta la vera alternativa alle sempreverdi Harley-Davidson. Per non parlare della Rocket III che con l’incredibile motore da 2.300 cc non conosce confini e che per il 2010 vede allargare la famiglia con l'arrivo della Rocket III Roadster. Ma ci sono anche America e Speedmaster, con il bicilindrico "piccolo" e che con il loro stile classico sono ideali compagne quotidiane.

Il fenomeno ‘Modern Classics’ non ha bisogno di presentazioni. Stile anni '60, puro gusto inglese, tecnologia affidabile e moderna: Bonneville, Scrambler e Thruxton appagano l'occhio e soddisfano il piacere di guida.

Autore: Redazione

Tag: Eventi


Top