Sport

pubblicato il 8 marzo 2010

Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova

Nel 1° round vincono Monni in MX1 e Cervellin in MX2

Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova - anteprima 1
  • Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova - anteprima 2
  • Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova - anteprima 3
  • Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova - anteprima 4
  • Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova - anteprima 5
  • Campionato Italiano Motocross 2010: Mantova - anteprima 6

Una giornata fredda, con il sole che è uscito a tratti a riscaldare il pubblico giunto nella cittadina lombarda, ha fatto da scenario alla giornata di sport e spettacolo regalata dalla prima tappa del motocross italiano a Mantova.

E’ stata pressoché scontata l’affermazione di Manuel Monni (Yamaha-3C Racing) nella MX1, anche se le sue partenze non erano perfette. Rotti gli indugi dopo alcuni giri il poliziotto delle Fiamme Oro ha vinto di misura sugli avversari che non si sono risparmiati cercando, comunque, di contenerne l'azione. Positive le due gare di Roberto Lombrici (Suzuki-Team Lombrici) giunto alle spalle di Monni e di Stefano Dami (Honda-AM Team) arrivato terzo. Per quanto riguarda le categorie, vittorie di Fabio Ferrari nella Over 21 e di Andrea Togninalli nella Under 21.

MX2 alquanto incerta sino alla fine con due vincitori diversi nelle rispettive frazioni. La prima è stata appannaggio di Deny Philippaerts (Suzuki-Rossi Racing), mentre la seconda è stata vinta da Gianluca Martini (Honda-A-Team). Ma il vincitore assoluto è risultato Andrea Cervellin (Husqvarna-Free Racing) che con due secondi posti ha fatto sua la classe. La Under 21 ha visto la vittoria di Stefano Terraneo, mentre la Over 21 è andata a Stefano Bonacina.

La categoria Femminile ha visto una protagonista a senso unico: Chiara Fontanesi (Yamaha-Fonta Racing) che ha dominato entrambe le frazioni. Peccato per la mancata presenza di Francesca Nocera che si è infortunata durante il warm-up mattutino e non ha potuto prendere il via alle gare.

LA GARE - MX1
Gara 1: il più veloce al via è stato Lombrici seguito da Dami, Ferrari, Compagnone, Bracesco, Scabrosi e Monni. Quest’ultimo è riuscito a superare il battistrada durante il quinto giro per poi involarsi verso la vittoria. Compagnone ha agguantato subito la terza piazza per poi perderla dopo due tornate. Il laziale sul finale di gara chiuderà però al quinto posto. Bravo Fabio Ferrari giunto quarto.

Gara 2: ancora un 'hole-shot' per Roberto Lombrici che sembra essersi adattato perfettamente alla nuova e più potente moto. Il lombardo era seguito da Monni e Bracesco. Il poliziotto è passato al comando già durante il primo giro andando a vincere indisturbato con Lombrici alle spalle che non è stato insidiato da nessun avversario, così come Bracesco che ha chiuso terzo. Problemi per Scabrosi, quarto, caduto e ottavo alla fine. Problemi anche per Compagnone caduto subito in avvio di corsa.

LE GARE - MX2
Gara 1: questa prima manche, in assoluto, è stata la più movimentata con diversi capovolgimenti di fronte e diversi prim’attori. Ha cominciato subito Aperio che davanti al gruppetto è riuscito a capeggiare per sei giri ma poi ha dovuto tirare il fiato per i postumi della caduta di domenica scorsa a Castiglione del Lago. Prende il comando Deny Philippaerts ma l’azione dirompente di Stefano Pezzuto, che risaliva dalla sesta/settima piazza in avvio di gara, ha tolto l’euforia a Deny che è stato superato dal piemontese. Peccato però per le due cadute di Pezzuto: la prima lo fa indietreggiare sino alla quinta piazza, la seconda all’ultimo giro lo toglie definitivamente di scena perché si frattura la clavicola. Andrea Cervellin che aveva la seconda posizione in avvio si è ripreso il secondo gradino del podio proprio a due giri dal termine scalzando un acciaccato Aperio.

Gara 2: monotematica, stavolta, questa ultima gara della categoria cadetta con Gianluca Martini protagonista indiscusso. Solo Cervellin ha tentato di insidiarlo per buona parte della gara, anzi a metà di questa è anche riuscito nel superarlo, ma dopo poche curve Gianluca si è ripreso il primato. Dietro ai due si è visto Aperio che ancora una volta sul finire di manche ha rallentato perdendo il terzo posto, appannaggio di Mercandino che è risultato molto veloce anche se autore di una brutta partenza in cui ha dovuto recuperare dalla decima posizione al via.

LE GARE - Femminile
Gara 1 e gara 2 sono state un assolo di Chiara Fontanesi partita sempre per prima e mai intimorita da nessuna avversaria. La seconda protagonista è stata la Rivetti giunta terza e seconda. Protagonista anche la Parrini nella prima manche che ha scalzato la Rivetti proprio a due giri dal termine ma nella seconda non ha saputo ripetersi.

Nel Gruppo B della MX1 una vittoria a testa per Tagliaferri e Debbi, nella MX2 affermazioni di Carnevale e Furlotti.

Classifiche di giornata:
MX1-Under 21: 1.Togninalli; 2.Buso: 3.Galluzzi.
MX1-Over 21: 1.Ferrari; 2.Fappani; 3.De Rosa.
MX1-Elite: 1.Monni; 2.Lombrici; 3.Dami.
MX2-Under 21: 1.Terraneo; 2.Bernardini; 3.Cimberio.
MX2-Over 21: 1.Bonacina; 2.Milani; 3.Tommasi.
MX2-Elite: 1.Cervellin; 2.Philippaerts; 3.Martini.
Femminile: 1.Fontanesi; 2.Rivetti; 3.Parrini.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Motocross è fissato per il weekend del 24 e 25 aprile sul Crossdromo G. Ceccarini a Città di Castello a cura del MC E. Baglioni.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top