Sport

pubblicato il 22 febbraio 2010

WSBK 2010, Phillip Island Test: Althea al top

2° Byrne e 4° Checa. Il team italiano è molto competitivo...

WSBK 2010, Phillip Island Test: Althea al top
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2010, Phillip Island Test, Team Althea Ducati - anteprima 1
  • WSBK 2010, Phillip Island Test, Team Althea Ducati - anteprima 2
  • WSBK 2010, Phillip Island Test, Team Althea Ducati - anteprima 3
  • WSBK 2010, Phillip Island Test, Team Althea Ducati - anteprima 4
  • WSBK 2010, Phillip Island Test, Team Althea Ducati - anteprima 5
  • WSBK 2010, Phillip Island Test, Team Althea Ducati - anteprima 6

Che le Ducati private, in particolar modo quelle del Team Althea, fossero dei veri e propri missili terra terra ce ne eravamo già resi conto in occasione dei test di Portimao: a soprendere, però, non è solamente la velocità di per sé, ma anche la costanza nell'ottenere tempi di rilievo e la facilità con la quale tutti i piloti che utilizzano le 1098R in edizione 2010 ottengono i risultati.

Si può ufficialmente dire, insomma, che non solo le Ducati ufficiali ma anche quelle private saranno tra le favorite per la vittoria, almeno all'inizio della stagione...quando i pacchetti tecnici tra ufficiali e privati non saranno poi così diversi. Una bella sorpresa ed una grande soddisfazione per il Reparto Corse Ducati, che a differenza di quanto possano credere in molti, punta molto sulla prestazione dei privati per dare continuità e redditività al lavoro di un reparto corse che nell'ultimo ventennio ha saputo vincere moltissimo.

"Sono abbastanza soddisfatto - ha dichiarato Checa, 4° con il tempo di 1'31.959 - di questa seconda giornata di test. Questa mattina ho lavorato molto con i miei tecnici in funzione delle gare della prossima settimana. Nel pomeriggio abbiamo provato alcuni nuovi componenti e non ho potuto migliorare il mio tempo sul giro anche a causa del forte vento. Abbiamo utilizzato due diversi tipi di gomme, ma per la gara dovremmo poter disporre anche di altri diversi tipi di pneumatici che sono stati già testati dai piloti ufficiali. Sono contento per aver potuto svolgere quasi tutto il programma di lavoro che ci eravamo prefissati e sono quindi fiducioso per quanto riguarda la prima gara della stagione della prossima settimana."

"In generale mi posso ritenere soddisfatto di questo mio secondo giorno di test - ha dichiarato Byrne, 2° con il tempo di 1'31.662 - anche se, sfortunatamente, nel pomeriggio abbiamo avuto alcuni piccoli problemi sulla mia moto numero uno e sono stato costretto ad utilizzare la seconda. Nell’ultima sessione di prove abbiamo perso tempo cercando di risolvere questi problemi ed ho potuto portare a termine solo pochi giri. I ragazzi della mia squadra hanno fatto davvero un grande lavoro questa mattina e sono molto soddisfatto della mia prima moto con la quale ho potuto fare dei giri molto veloci ed ho anche trovato un ottimo passo di gara. Ora mi devo solo riposare nell’attesa delle prime due gare del campionato."

"Siamo soddisfatti - ha dichiarato Bevilacqua, General Manager - del risultato di questi due giorni di test. I nostri piloti sono stati sempre molto veloci, hanno lavorato molto bene con le rispettive squadre ed i risultati parlano da soli. Voglio ringraziare tutti i ragazzi della nostra squadra per il grande lavoro che hanno svolto in questi due giorni ed il mio ringraziamento va anche alla Ducati, che ci ha messo in condizione di ottenere questi brillanti risultati. Questi test hanno confermato che disponiamo di una squadra competitiva e quindi affrontiamo con ottimismo l’inizio del campionato."

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top