Curiosità

pubblicato il 17 febbraio 2010

Il Dott. Costa torna nello staff di Imola

Il dottore dei piloti prosegue la tradizione familiare

Il Dott. Costa torna nello staff di Imola
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Il Dott. Costa torna nello staff di Imola - anteprima 1
  • Il Dott. Costa torna nello staff di Imola - anteprima 2

In pochi forse lo sanno, ma la vita del celeberrimo Dott. Claudio Costa è legata a doppio filo all'autodromo di Imola. Il padre, Francesco Costa, è stato infatti uno degli ideatori del mitico autodromo che Enzo Ferrari - a cui la pista è dedicata - aveva soprannominato il piccolo Nurburgring.

Ieri, di fronte ad una platea di grandi campioni del presente e del passato - Marco Lucchinelli, Franco Uncini, Virginio Ferrari, Pierfrancesco Chili e Marco Simoncelli - è stato ufficializzato il rapporto che prevede il ritorno del dott. Claudio Costa all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola nel ruolo di coordinatore servizio medico e sviluppo.

Sul palco, insieme al dott. Costa, Uberto Selvatico Estense, Presidente di Formula Imola, Walter Sciacca, direttore dell’Autodromo e Daniele Manca, Sindaco della Città di Imola, uno dei principali artefici di questa importante collaborazione da parte del "dottore dei piloti".

Toccante ed emozionante l’intervento di Claudio Costa, che ha ripercorso in poche parole il suo rapporto con l’Autodromo, da sempre inscindibilmente legato al nome della famiglia Costa. Tanto che nella giornata è stato annunciato anche il ritorno del fratello Carlo, speaker storico dell’Autodromo, che tornerà ad essere la voce dell’Enzo e Dino Ferrari di Imola.

"L’esperienza, la passione, la competenza del dott. Costa - ha dichiarato Walter Sciacca, Direttore Autodromo Enzo e Dino Ferrari - sono tutte qualità di cui l’Autodromo non può fare a meno. Con Claudio porteremo avanti una proficua collaborazione in questa nostra attività di rilancio dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, che ha bisogno soprattutto di persone come lui per ritornare ad essere un punto di riferimento dell’attività motoristica. Le sue parole hanno davvero acceso il cuore di chi ama questo autodromo e sicuramente ci aiuteranno in un compito che resta comunque impegnativo."

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top