Attualità e Mercato

pubblicato il 12 febbraio 2010

Ktm: smentita l'ipotesi di controllo da parte di Bajaj

Previsto "solo" un aumento di capitale

Ktm: smentita l'ipotesi di controllo da parte di Bajaj
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM ad EICMA 2009 - LIVE - anteprima 1
  • KTM ad EICMA 2009 - LIVE - anteprima 2
  • KTM ad EICMA 2009 - LIVE - anteprima 3
  • KTM ad EICMA 2009 - LIVE - anteprima 4
  • KTM ad EICMA 2009 - LIVE - anteprima 5
  • KTM ad EICMA 2009 - LIVE - anteprima 6

Il comunicato diffuso da Ktm nelle ultime ore non lascia adito a dubbi sul futuro della proprietà della Casa austriaca. Contrariamente alle informazioni circolate nel pomeriggio di ieri - secondo cui l'indiana Bajaj, già partner di Ktm, sarebbe stata in procinto di acquisire il pacchetto di maggioranza del Costruttore di Mattighofen - l'assetto societario non cambierà radicalmente struttura ma subirà, con molta probabilità, un aumento di capitale, sottoscritto dai soci attuali.

La decisione arriva dopo la constatazione del superamento del più difficile anno finanziario nella storia dell'azienda (settembre 2008 - agosto 2009). Ktm è infatti tornata al profitto grazie alle misure di ristrutturazione avviate subito dopo la scorsa estate. I primi 4 mesi del nuovo anno finanziario (settembre 2009 - agosto 2010) mostrano un fatturato di 110,7 mln di Euro per un profitto pari a 3,6 mln di Euro, frutto della vendita di 17.056 moto (-15% rispetto all'anno precedente). Come misura complementare è stato ridotto il magazzino, sia presso la casa madre che presso i dealer, di oltre un terzo.

Ktm è inoltre riuscita a incrementare la sua quota di mercato in un contesto di vendite in declino per il macro segmento delle motociclette. Per questo motivo, e come misura preventiva per sostenere la strategia industriale e commerciale, Ktm Power Sports AG ha indetto un'assemblea straordinaria dei soci per il 26 febbraio, con punto principale all'ordine del giorno la richiesta di un incremento di capitale compreso tra i 30 e i 40 mln di Euro.

Questa misura straordinaria - prosegue il comunicato ufficiale - non determinerà alcuna modifica alla leadership industriale di Cross Industries AG su Ktm Power Sports AG: la holding controllata da Stefan Pierer e Rudolf Knünz continuerà a detenere oltre il 50% del capitale di Ktm Power Sports AG, in modo da dare continuità all'indirizzo strategico delle attività produttive e commerciali della Casa tedesca.

Vengono così categoricamente smentite le voci proveniente dalla stampa internazionale, e da noi stessi riportate questa mattina, secondo cui l'indiana Bajaj, già partner di Ktm, sarebbe stata in procinto di avviare un'operazione di acquisizione del capitale di maggioranza del Costruttore austriaco.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top