Sport

pubblicato il 5 febbraio 2010

MotoGP 2010, Sepang, Test: team Ducati

Progressi per Stoner e buon passo per Hayden, fermato dalla pioggia

MotoGP 2010, Sepang, Test: team Ducati

L'ultimo giorno di test MotoGP a Sepang è stato caratterizzato dalla pioggia intermittente nelle prime ore della mattina e sole nel pomeriggio. Nicky Hayden ha cominciato a girare poco dopo le 9 ed è stato il più veloce sull’asfalto umido. Casey Stoner ha preferito iniziare verso le 13 quando la pista si è asciugata completamente. Un ulteriore forte acquazzone, cominciato subito dopo le 17 ha vanificato la decisione di prolungare i test fino alle 18.

Casey Stoner (44 giri), secondo miglior tempo assoluto (2'01"320) si è detto soddisfatto del lavoro portato a termine nei due giorni malesi, dei risultati raggiunti finora nella messa a punto della moto e del suo stato di forma dopo una sessione molto impegnativa dal punto di vista fisico.

Nicky Hayden (64 giri), ottavo tempo (2’02".493), avrebbe preferito non essere fermato dalla pioggia mentre si accingeva ad uscire con gomme fresche, ma è comunque soddisfatto di aver migliorato il suo tempo rispetto a ieri e di aver girato con costanza su un buon passo.

"Siamo abbastanza contenti di queste prove – ha dichiarato Casey Stoner -; oggi la giornata non era cominciata bene, vista la pioggia e la pista bagnata per diverse ore però, quando finalmente abbiamo cominciato a lavorare, siamo riusciti a fare dei progressi. Abbiamo migliorato la messa punto della moto lavorando soprattutto sulle regolazioni del forcellone. I tempi non sono ancora quelli che vorremmo, dobbiamo levare un altro paio di decimi con le gomme dure, ma girare con costanza in 2’01.9 e 2'02.0 è già un buon ritmo. Considerando che stiamo usando un motore diverso rispetto a quello che abbiamo avuto per tre anni, e che abbiamo vari particolari della ciclistica da regolare al meglio, direi che non ci possiamo lamentare del punto in cui siamo. C’è del lavoro da fare ma abbiamo altre due sessioni prima dell’inizio del campionato. In generale sono soddisfatto di come è andata".

"Sono abbastanza contento ma avrei potuto esserlo di più – ha dichiarato Nicky Hayden -. Questi due giorni sono volati, e le condizioni meteo non ci hanno permesso di sfruttare al meglio le ore di pista a disposizione. In ogni caso, questa mattina, abbiamo trovato delle buone regolazioni sia per il nuovo motore che per le nuove forcelle per la pista umida. Quando siamo usciti con gli assetti da asciutto abbiamo subito migliorato rispetto a ieri, girando con costanza su un ritmo discreto ma poi ci siamo fermati. Mi sarebbe piaciuto fare un tempo migliore, ma quando abbiamo montato le gomme nuove è ricominciato a piovere. In ogni caso sono stati test molto positivi e non vedo l’ora di tornare in pista tra due settimane per riprendere il lavoro."

I TEMPI
1. Rossi (Yamaha) 2.00.925
2. Stoner (Ducati) 2.01.320
3. Lorenzo (Yamaha) 2.01.680
4. Pedrosa (Honda) 2.01.822
5. Spies (Yamaha) 2.02.266
6. Dovizioso (Honda) 2.02.272
7. Edwards (Yamaha) 2.02.479
8. Hayden (Ducati) 2.02.493
9. Espargarò (Ducati) 2.02.647
10. Capirossi (Suzuki) 2.02.763
11. Melandri (Honda) 2.02.810
12. Barberà (Ducati) 2.03.032
13. De Puniet (Honda) 2.03.043
14. Aoyama (Honda) 2.03.195
15. Simoncelli (Honda) 2.03.245
16. Bautista (Suzuki) 2.03.274
17. Kallio (Ducati) 2.03.359

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top