Sport

pubblicato il 3 febbraio 2010

Hopkins nell'AMA Superbike con M4 Monster Suzuki

Una Suzuki GSX-R 1000 lo attende nel campionato USA

Hopkins nell'AMA Superbike con M4 Monster Suzuki
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Hopkins nell\'AMA Superbike con M4 Monster Suzuki - anteprima 1
  • Hopkins nell\'AMA Superbike con M4 Monster Suzuki - anteprima 2

Per la serie "Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco" presentiamo la puntata n.1502 "John Hopkins non sarà un pilota MotoGP 2010", la finale. Sì, avete capito bene, l'ultima. Perchè quasi simultaneamente all'annuncio dell'ingaggio da parte della FB Corse di Garry McCoy è arrivata, dall'altra parte del mondo, la comunicazione che l'ex pilota del Team Stiggy nel Mondiale WSBK 2009 sarà al via del campionato Ama Superbike in sella GSX-R 1000 del team M4 Monster Suzuki.

Hopkins, nato 26 anni fa in California da genitori britannici, rinuncia dunque alla ribalta mondiale sposando un progetto estremamente interessante, che vede il suo sponsor storico - la Monster - coinvolto come main sponsor del team: una scelta che potrebbe anche sembrare "di vita".

"Sono molto eccitato - ha dichiarato Hopkins - dal pensiero di poter correre ancora con il team di John Urlich. Abbiamo avuto numerosi successi in passato assieme, in particolar modo all'inizio della carriera. Sono molto contento che in questo progetto sia coinvolta anche la Monster oltre che la Suzuki e sono estremamente felice per la mia condizione fisica, che ormai è tornata sui livelli del 2007."

"Sono molto fiducioso delle capacità di John Hopkins - ha dichiarato John Urlich, Team Manager del Team M4 Monster - e non c'è alcun dubbio sul fatto che saprà pilotare ad alto livello la nostra moto. John farà squadra con Martin Cardenas, anch'esso estremamente veloce e comptetitivo, andando a comporre un team in grado di ben figurare nell'AMA Pro Racing National Guard American Superbike Championship."

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top