Sport

pubblicato il 28 gennaio 2010

MotoGP 2010: presentata la entry list

Tanti ex-250 2009, molte conferme e dubbi per Inmotec e FB Corse

MotoGP 2010: presentata la entry list
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 6

A poche settimane dal via della stagione MotoGP 2010, la Dorna ha pubblicato l'entry list di piloti e moto che saranno impegnati nella prossima stagione. Per il momento 17, ma si attende ancora l'ufficializzazione del programma FB Corse e di quello Inmotec, la griglia vede molte conferme ad alcune interessanti novità.

Il travaso di piloti dalla 250 - giunta purtroppo alla fine della sua storica epoca - è stato infatti massiccio e non solo per quanto concerne i nomi ma anche per i team coinvolti nelle diverse "operazioni": caso ne è, ad esempio, quello di Marco Simoncelli, che guiderà la RC211V Factory Spec (ovvero tecnicamente identica alla ufficiale) gestita dal team Gresini, o quello di Alvaro Bautista in sella alla Suzuki lasciata libera da Chris Vermeulen, passato alla Kawasaki in SBK.

Niente male anche gli approdi di Hyroshi Aoyama nel neonato team Interwetten Honda MotoGP e quello di Hector Barbera nel team spagnolo di Aspar, il quale farà correre la più privata delle Ducati Desmosedici in pista. Ex 250, ma con esperienza di alcune gare MotoGP nella stagione 2009, anche il nome di Aleix Espargaro (Ducati Pramac): una storia "simile" a quella di Ben Spies, che in MotoGP corse tre Gran Premi con Suzuki nel 2008 per dedicarsi poi alla WSBK, categoria nella quale ha fatto il bello ed il cattivo tempo in sella ad una Yamaha R1 ufficiale.

Il team Tech3 di Herve Poncharal, che quest'anno potrebbe tranquillamente essere rinominato Texas3 vista la conferma dell'altro texano Colin Edwards, sarà certamente "in osservazione speciale" da parte degli appassionati di tutto il mondo: dalle Yamaha private è possibile aspettarsi le solite grandi conferme ma anche qualche exploit, dato che Spies ha già dimostrato di gradire la M1 a Valencia ed Edwards di sapersi confermare il migliore dei privati in pista.

Tra i graditi ritorni - da seguire - quello di Melandri nel team che l'ha lanciato in MotoGP mentre per il resto sono tutti abbinamenti noti: in HRC correranno con il 26 Pedrosa e con il solito 4 Dovizioso, in LCR Honda Randy De Puniet con il numero 14 mentre Casey Stoner e Nicky Hayden applicheranno alle carene della loro Desmosedici GP10 ufficiale il 27 ed il 69.

Loris Capirossi, Suzuki, conserva l'ormai mitico 65, mentre Ben Spies abbandonerà il 19 della WSBK per quell'11 che ne ha segnato il debutto sulla Yamaha nella massima classe. Marco Simoncelli, invece, porterà in pista il suo celeberrimo 58.

Entry list MotoGP 2010 (numero, nome, team, marca)
4 Andrea Dovizioso Repsol Honda Team Honda
5 Colin Edwards Monster Yamaha Tech 3 Yamaha
7 Hiroshi Aoyama Interwetten-Honda MotoGP Honda
11 Ben Spies Monster Yamaha Tech 3 Yamaha
14 Randy de Puniet LCR Honda MotoGP Honda
19 Alvaro Bautista Rizla Suzuki MotoGP Suzuki
24 Marco Melandri San Carlo Honda Gresini Honda
26 Dani Pedrosa Repsol Honda Team Honda
27 Casey Stoner Ducati Marlboro Team Ducati
36 Mika Kallio Pramac Racing Team Ducati
40 Hector Barbera Aspar MotoGP Team Ducati
41 Aleix Espargaro Pramac Racing Team Ducati
46 Valentino Rossi Fiat Yamaha Team Yamaha
58 Marco Simoncelli San Carlo Honda Gresini Honda
65 Loris Capirossi Rizla Suzuki MotoGP Suzuki
69 Nicky Hayden Ducati Marlboro Team Ducati
99 Jorge Lorenzo Fiat Yamaha Team Yamaha

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top