Sport

pubblicato il 25 gennaio 2010

WSBK 2010, Portimao Test: lampo di Byrne

Un terzo posto eccezionale per il neonato team ducatista

WSBK 2010, Portimao Test: lampo di Byrne
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2010, Portimao Test, Team Althea Racing - anteprima 1
  • WSBK 2010, Portimao Test, Team Althea Racing - anteprima 2
  • WSBK 2010, Portimao Test, Team Althea Racing - anteprima 3
  • WSBK 2010, Portimao Test, Team Althea Racing - anteprima 4
  • WSBK 2010, Portimao Test, Team Althea Racing - anteprima 5
  • WSBK 2010, Portimao Test, Team Althea Racing - anteprima 6

La vera sorpresa dei test di Portimao non è, almeno stavolta, un team ufficiale:il team Althea Racing, infatti, si è fatto vedere in tutte e tre le giornate con entrambi i piloti, con l'exploit di Byrne nell'ultima giornata di test. Per l'ex giornalista inglese la tre giorni sul circuito dell'Algarve è valsa il terzo tempo, a pochi decimi da Rea e Haslam.

Un successo, quello del team Althea Racing, che passa per la bontà del progetto del team, per l'ottima scelta dei piloti e per le moto - probabilmente le ex-ufficiali di Haga e Fabrizio - che non sembrano avere timori nei confronti delle più recenti F10 in dotazione ad Haga e Fabrizio.

Ora il team si trasferirà a Valencia, per una ulteriore sessione di test prima della partenza per l'Australia. Bene, bravi, bis? Quasi, nel senso che non è la prima volta che i team Ducati "vicini" alla Casa di Borgo Panigale fanno bella figura nei test invernali. Stesso discorso vale anche per Byrne, che già lo scorso anno in sella alla 1098R di Borciani fece vedere cose egregie: non sarà un fuoco di paglia, ma non aspettiamoci di vedere le Ducati bianco-rosso-blu sul podio ogni domenica...

"Sono contento - ha dichiarato Carlos Checa - di aver svolto questi test che mi hanno permesso di conoscere meglio la mia nuova moto ed il mio nuovo team. Abbiamo lavorato su vari settaggi ed abbiamo provato molte cose nuove, compiendo notevoli progressi. Purtroppo le condizioni meteo non ci hanno permesso di provare tanto quanto avremmo voluto e questo pomeriggio non sono riuscito a sfruttare al meglio la gomma più morbida, ma continuiamo a migliorare costantemente e sono fiducioso per la ormai prossima stagione. La mia squadra ha lavorato molto bene e mi trovo più a mio agio con tutti i tecnici del mio team. Non vedo l’ora di arrivare a Valencia per altri due giorni di test."

"Penso che tutta la mia squadra - ha dichiarato Shane Byrne - abbia fatto un grande lavoro e voglio ringraziarli così come voglio ringraziare Genesio Bevilacqua per la sua perfetta organizzazione e la Ducati che ci ha consegnato delle moto davvero performanti. Per me non è stato facile e sono rimasto davvero stupito nel vedere quanto sia difficile andare veloce con questa moto. Ho iniziato i test esattamente con lo stesso assetto che avevo usato lo scorso anno in gara e quindi credevo che sarebbe stato facile per me guidare la mia moto. Ma l’elettronica della mia nuova 1198 e realmente avanzatissima ed ho dovuto impegnarmi tutto il venerdì e tutta la giornata odierna per sfruttarla la meglio. Penso di aver imparato di più in questi tre giorni che non in tutto il campionato scorso. Sono stati dei test molto importanti ed io sono molto felice di poter lavorare con questo team e spero di continuare così per tutto il campionato. Ora andiamo a Valencia per svolgere ancora due giorni di test."

"Per essere stati i nostri primi test - parla Genesio Bevilacqua, Team General Manager - penso che siano stati del tutto soddisfacenti. Non abbiamo dovuto affrontare particolari problemi ed entranbi I piloti hanno conseguito ottimi risultati e quindi non posso che essere contento. Non abbiamo potuto provare quanto avremmo voluto ma tutto considerato le prestazioni dei nostri piloti sono stati brillanti e tutto il team ha lavorato al meglio. Voglio ringraziare tutti i componenti della squadra per il loro impegno e la Ducati che ci ha messo nelle condizioni di lavorare bene."

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top