Attualità e Mercato

pubblicato il 25 gennaio 2010

Ducati Multistrada 1200: a marzo nei concessionari

Pronta al lancio con una novità, controllo valvole ogni 24.000 km

Ducati Multistrada 1200: a marzo nei concessionari
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Multistrada 1200 my 2010 - anteprima 1
  • Ducati Multistrada 1200 my 2010 - anteprima 2
  • Ducati Multistrada 1200 my 2010 - anteprima 3
  • Ducati Multistrada 1200 my 2010 - anteprima 4
  • Ducati Multistrada 1200 my 2010 - anteprima 5
  • Ducati Multistrada 1200 my 2010 - anteprima 6

Sarà nei Ducati Store a partire da marzo 2010 la nuova Multistrada 1200, presentata al Salone di Milano lo scorso novembre e subito al centro dell’attenzione di ducatisti e non per la versatilità espressa in modo così sportivo dal connubio tra ciclistica ‘tuttofare’ e motore superbike.

Il suo arrivo sul mercato internazionale è stato fissato per marzo, momento in cui le prime Multistrada 1200 saranno disponibili presso i Ducati Store che, già da diverse settimane, stanno ricevendo richieste e prenotazioni da parte dei primi clienti.

La nuova Multistrada 1200 sarà disponibile in due varianti colore: rosso o ‘Arctic White’ per la versione base, e rosso, ‘Arctic White’ e nero per la versione S. Quest’ultima, lo ricordiamo, sarà disponibile in due equipaggiamenti: ‘Sport Edition’ (con cartelle motore, prese d’aria anteriori, parafango posteriore e deflettori in carbonio) e ‘Touring Edition’ (con borse laterali, manopole riscaldate, cavalletto centrale). Il prezzo, chiavi in mano, della nuova Ducati Multistrada 1200, parte da 14.900 Euro per la versione base, fino a 18.900 Euro per la versione S.

Rinnovando i concetti già espressi con le precedenti Multistrada 1000 e 1100, con questa nuova potente versione Ducati ha voluto racchiudere in un unico modello la tecnologia mutuata dalle corse con il plus di un utilizzo poliedrico assicurato da un’ergonomia studiata ad hoc e dal pieno di elettronica che gestisce erogazione e assetto.

Parliamo del DTC (controllo di trazione) ad 8 livelli di intervento, del DES (sospensioni a taratura elettronica, solo per la versione "S", dotata anche di sospensioni Ohlins e freni con ABS) che imposta il set-up a seconda dell’utilizzo, e del ‘ride by wire’ che agisce sui cosiddetti "Riding Mode", pre-impostati su quattro configurazioni: ‘sport’, ‘touring’, ‘urban’ ed ‘enduro’.

All’interno del telaio misto a traliccio d’acciao e piastre in alluminio è ospitato il motore Testastretta, lo stesso della superbike 1198 ma in configurazione "11 gradi", capace di 150 CV e di una dolcezza di erogazione che i progettisti Ducati promettono esemplare.

Una delle novità su cui la Casa di Borgo Panigale pone l’accento è l’utilizzo di nuovi materiali per le sedi valvola e l’attenta progettazione del sistema desmodromico, che hanno permesso di raddoppiare le percorrenze per gli interventi di manutenzione portando l’intervallo per il controllo dei giochi valvole a 24.000 km.

Tutte le informazioni relative alla Multistrada 1200 sono disponibili e continuamente aggiornate sul sito ufficiale Ducati. Ora non resta che attendere marzo per vederne sfrecciare sulle strade i primi esemplari immatricolati.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top