Sport

pubblicato il 24 gennaio 2010

WSBK 2010, Portimao, Test/2:

Rea è l'uomo della pioggia. Terzo Corser tra Haslam e Crutchlow

WSBK 2010, Portimao, Test/2:

In una giornata di test tutt'altro che soleggiata e resa umida dalla pioggia, è stato Rea ad avere la meglio sui "fantastici quattro" della prossima stagione WSBK. Sono in quattro, infatti, i piloti che stanno letteramente dominando le ultime sessioni ufficiali di test, anche se questa volta a fianco di Haslam e Crutchlow è stato un sorprendente Corser a mettere il musetto della sua BMW laddove, solitamente, trova posto quello della Aprilia RSV4 Factory di Biaggi.

Per il romano, infatti, la giornata di ieri non è stata certamente incentrata nella ricerca del tempo in grado di lanciarlo nelle prime posizioni: molto meglio lavorare sulle componenti elettroniche e sull'assetto in chiave bagnato, così da poter far volare in tutte le situazioni una Aprilia che tra pochi giorni, anche se metaforicamente, volerà davvero.

Manca solo l'ufficialità, infatti, dell'accordo tra Aprilia ed Alitalia - entrambe facenti capo a Roberto Colaninno - relativamente alla sponsorizzazione del team WSBK: per i meno giovani la RSV4 nelle grafiche tricolore, simbolo del vettore nazionale, sarà l'occasione per ripescare dal cassetto dei ricordi le immagini che hanno segnato le mitiche imprese Lancia nei rally.

Tornando alla seconda giornata di test WSBK, oltre a Corser sorprendono anche il quinto tempo di Sykes (Kawasaki), il settimo di Xaus (BMW) e l'ottavo di Guintoli (Suzuki), così come ad essere molto interessante è la performance di Checa, che sembra davvero ritrovato in sella all'eccellente Ducati 1098R del Team italiano Althea Racing.

"Solo" sesto Haga, ma conoscendolo si sta tenendo la cartuccia buona per l'ultima sessione, mentre prosegue l'apprendistato di Camier in sella alla Aprilia RSV4. Indietro, e non è cosa normale per uno come lui che sulla SBK ci è nato..., anche Vermeulen: l'ex-MotoGP non sembra aver ancora trovato il feeling giusto con la sua ZX-10R sulla pista di Portimao. Avrà occasioni per rifarsi, certamente, ma Sykes non è arrivato in squadra con l'appellativo di fenomeno e non crediamo che prenderle da uno compagno di squadra "normale" sia in target con la stagione che si è prefissato.

Da dimenticare, ancora una volta, la giornata di test di Neukirchner, così come quella di Fabrizio: il distacco dell'italiano della rossa da quello del compagno nipponico si misura con la clessidra. Si rifarà nella giornata di oggi. Si spera in una giornata migliore anche per Toseland: il britannico è apparso un po' appannato nei primi due giorni di test ed urge riscatto.

Da dimenticare anche la sessione di Byrne, mentre rimangono come al solito indietro Fores, Parkes e Hayden.

WSBK 2010, Portimao: gennaio, TEST/2
1 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'49.107
2 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'49.391
3 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'49.606
4 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'50.168
5 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'50.616
6 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'51.167
7 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'51.170
8 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'51.253
9 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1'52.108
10 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'53.854
11 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1'54.008
12 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'54.816
13 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'54.829
14 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'55.094
15 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'55.478
16 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'57.001
17 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'57.963
18 Fores J. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1'58.409
19 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1'58.896
20 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'59.721

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top