Novità

pubblicato il 20 gennaio 2010

Honda Varadero V4 2011

Nella famiglia V4 arriverà anche la maxienduro

Honda Varadero V4 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda Varadero V4 2011 - anteprima 1
  • Honda Varadero V4 2011 - anteprima 2
  • Honda Varadero V4 2011 - anteprima 3
  • Honda Varadero V4 2011 - anteprima 4
  • Honda Varadero V4 2011 - anteprima 5
  • Honda Varadero V4 2011 - anteprima 6

Nel pentolone delle novità Honda 2011 bollono diversi progetti un po’ in tutte le cilindrate. Della Pan-European basata sulla piattaforma V4 della nuova VFR1200F vi abbiamo già parlato ma la maxi-tourer non sarà l’unica novità a sfruttare il ’powertrain’ della ‘road-sport’ Honda.

Fonti molto attendibili e anche i rumors che arrivano dalla stampa specializzata internazionale, parlano come di cosa certa anche di una nuova Varadero, la maxienduro Honda appartenente allo stesso segmento della blasonata Bmw R1200GS e dell’imminente Yamaha Super Ténéré 1200.

La Honda Varadero attuale fa ancora parte della "vecchia guardia", ovvero delle endurone nate all’epoca in cui per realizzare questi modelli si sfruttavano i motori da 1.000 cc delle superbike bicilindriche. Nel caso della XLV 1000 infatti si trattava del V2 da 996 cc ereditato dalla SP1 e poi andato in dote anche della sportiva VTR1000F Firestorm. Anche in quel caso si trattava sostanzialmente di una ‘piattaforma’: cambiava il telaio ma le tre moto condividevano il layout del motore, il suo posizionamento, l’architettura della sospensione posteriore e l’infulcraggio del forcellone nel carter motore.

Nel frattempo la cilindrata tipica di questo segmento è lievitata a 1.200 cc, un po’ perché le sportive bicilindriche sono ormai da tempo "milledue", un po’ perché la regina del mercato, la Bmw R1200GS, detta legge per qualsiasi Costruttore abbia ambizioni di successo relativamente a questa tipologia di moto.

Ma come sarà quindi la nuova Varadero? Senza ombra di dubbio V4, di cilindrata 1200 cc e con trasmissione a cardano, lo stesso ‘powertrain’ della VFR1200F per l’appunto. Sovrastrutture molto protettive e avvolgenti, una sella comodissima e sospensioni dall’escursione allungata continueranno a far parte dell’allestimento, e supponiamo che anche i cerchi rimarranno in lega, nelle misure da 19 e 17 pollici e con pneumatici semistradali da endurona.

Le ambizioni off-road saranno limitate alla possibilità di effettuare escursioni su strade sterrate, come del resto per il modello attuale che Honda stessa definisce "Adventure Touring", ma dalla sua parte la nuova Varadero V4 avrà un livello di protettività superiore, un motore allo stato dell’arte e dotazioni elettroniche all’avanguardia. La potenza? Ipotizziamo intorno ai 120 CV ma con una curva di erogazione che definire piatta sarà riduttivo.

Unica incognita il peso: se la VFR1200F si attesta a 267 kg in ordine di marcia ci chiediamo come per la maxienduro, certamente non meno dotata sotto l’aspetto delle dotazioni, i progettisti riusciranno a restare entro la desiderabile soglia dei 240 kg. "Desiderabile" però lo diciamo noi, dato che il valore dichiarato per la XLV1000 Varadero ABS 2010 è di ben 276,7 kg in ordine di marcia.

L’immagine che vi proponiamo non è certo nuova, si tratta di un’elaborazione grafica realizzata da Kraft Design per i colleghi olandesi di Oliepeil qualche mese fa: caratterizzata sicuramente da una buona dose di fantasia il disegno rende però molto bene l’idea di come si possano coniugare l’estetica da maxi-trail al motore plurifrazionato a V di 76° che, del resto, ha ingombri inferiori all’attuale V2 a 90° da 996 cc. Non ci resta che fare un'ipotesi sul prezzo che difficilmente sarà inferiore ai 14 mila Euro.

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Novità


Top