Novità

pubblicato il 8 dicembre 2009

Yamaha TDM 900 my 2010

Niente di nuovo sul fronte tecnico, ma arriva la livrea 'Gun Smoke'

Yamaha TDM 900 my 2010
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha TDM 900 my 2010 - anteprima 1
  • Yamaha TDM 900 my 2010 - anteprima 2
  • Yamaha TDM 900 my 2010 - anteprima 3
  • Yamaha TDM 900 my 2010 - anteprima 4
  • Yamaha TDM 900 my 2010 - anteprima 5
  • Yamaha TDM 900 my 2010 - anteprima 6

Bisogna avere una "certa età" per ricordare la prima serie della Yamaha TDM, oggi 900 ma allora 850. Correva il 1991 e la cilindrata era di 849 cc per una potenza massima di 78 CV a 7.500 giri. Il motore, oggi come allora, era un bicilindrico parallelo frontemarcia con distribuzione bialbero a 10 valvole e lubrificazione a carter secco.

Da allora ne è passata di strada sotto le ruote della granturismo a manubrio alto Yamaha e gli anni hanno portato importanti aggiornamenti tecnici ed estetici. Nel 1996 arrivò la seconda serie caratterizzata dal motore modificato nel manovellismo, passato da 360° a 270° per conferire un'erogazione più "elettrica" a parità di potenza. Il telaio rispettava sempre la configurazione Deltabox Yamaha e, come sulla prima serie, era in acciaio.

La terza generazione fa segnare un salto in avanti notevole sotto tutti i punti di vista. Il motore cresce di cilindrata fino agli 897 cc, la potenza raggiunge gli 86 CV sempre a 7.500 giri, il telaio passa dall'acciaio all'alluminio e il cambio diventa dai 5 rapporti della 850 diventa a 6 marce.

Sul fronte ciclistico le sospensioni sono sempre state tradizionali, con forcella telescopica e monoammortizzatore con leveraggi, e le ruote hanno sempre rispettato l'accoppiata del 18 pollici anteriore e 17 pollici posteriore, ma con un aumento di sezione al retrotreno in occasione dell'arrivo della versione 900, dotata del 160/60-17 al posto del 150/70-17.

Dalla terza generazione in poi gli aggiornamenti sono sempre stati di dettaglio, legati più che altro alle colorazioni e all'omologazione relativa alle emissioni inquinanti.

E' una storia particolare quella della Yamaha TDM, pioniera nel proporre una tipologia di moto che allora non aveva una ben chiara collocazione e che oggi invece trova piena identificazione nel segmento delle "motardone" bicilindriche adatte al turismo, come Triumph Tiger e Ducati Multistrada.

Per il 2010 la TDM 900 viene offerta in due varianti cromatiche, la conosciuta 'Midnight Black' e la nuova 'Smokey Grey' con sella color mogano e telaio, motore e cerchi in entrambi i casi di colore nero.
Il prezzo è fissato in 8.990 Euro f.c.

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Novità


Listino Yamaha TDM900 - model year 2011

TDM900
Cilindrata
897.00 cm³
Potenza
63.00 kW / 86.00 CV
Coppia
9.00 kgm / 88.00 Nm
Peso
192.00 kg
Altezza sella
825 mm
Prezzo
9.290,00 €
Vai al Listino »
Top