Accessori

pubblicato il 30 novembre 2009

BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition

Già molto ampio il listino di parti speciali per la SBK replica di Monaco

BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition - anteprima 1
  • BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition - anteprima 2
  • BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition - anteprima 3
  • BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition - anteprima 4
  • BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition - anteprima 5
  • BMW S1000RR: eccola in versione Carbon Edition - anteprima 6

Come anticipato da Christian Landerl la prima delle SBK replica con il logo dell'elica non sarà sola nel suo debutto in concessionaria, programmato per il 5 dicembre 2009.

Per la S1000RR, infatti, i tecnici BMW hanno messo a punto un vasto listino di componenti opzionali, studiate per impreziosire ulteriormente un prodotto che sembra essere nato sono una "buona stella". Oltre al Race ABS, espandibile integrando il controllo della trazione DTC, da Monaco arriverà tutta una serie di parti speciali, che trovano nello scarico Akrapovic in titanio con terminale in carbonio il fiore all'occhiello ma non certamente l'unico componente interessante.

A disposizione di un "Carbon Edition", nome utilizzato in Olanda per la commercializzazione di una specifica versione, vi sono parafango anteriore e posteriore, carenatura inferiore e relativo puntale, fianchetti serbatoio, coprisellino...tutti rigorosamente in carbonio. Tutto qui? No, tra gli optional sono disponibili anche un kit pedana regolabile in due direzioni per mezzo di slitte, le leve HP ed un cupolino brunito. Non manca, per chi vuole dare un look ancor più intenso allo sguardo della S1000RR anche un kit di luci a led.

La differenza di prezzo tra la Carbon Kit olandese e la versione standard è di 7.000 euro: all'interno del kit, però, sono già compresi i 1.250 euro di Race ABS + DTC ed i 650 della grafica BMW Motorsport. Se la stessa differenza per la composizione del kit fosse realizzabile anche in Italia, acquistando singolarmente le componenti, l'assegno da staccare salirebbe da 15.850 euro a 22.850 euro, del tutto in linea dunque a quello di una Ducati 1198S o di una Aprilia RSV4 Factory impreziosite di alcuni accessori ufficiali.

Autore: Redazione

Tag: Accessori


Top