Sport

pubblicato il 27 novembre 2009

Un anno sabbatico per Alex De Angelis?

I buoni risultati della stagione 2009 non sono bastati. Contratto cercasi

Un anno sabbatico per Alex De Angelis?
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Phillip Island, Alex De Angelis - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Phillip Island, Alex De Angelis - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Phillip Island, Alex De Angelis - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Phillip Island, Alex De Angelis - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Phillip Island, Alex De Angelis - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Phillip Island, Alex De Angelis - anteprima 6

Secondo tra i non ufficiali dotati di moto privata, terzo se non consideriamo ufficiale la Honda RC212V Factory Spec di Elias, Alex De Angelis nel 2009 non ha certamente sfigurato. Anzi, l'impresa di mettersi dietro gente come Capirossi, Hayden e De Puniet, tutti sotto contratto per il 2010, raccimolando una raffica di piazzamenti ed un podio eccezionale era sostanzialmente quella di inizio stagione: numeri che gli avrebbero permesso una riconferma all'interno del Team Gresini solo se...

...se questa montagna di punti, 111, non fosse arrivata praticamente tutta alla fine, quando non si sa bene per quale motivo - forse la paura di perdere la sella - Alex ha avuto una svolta prestazionale senza precedenti: troppo tardi, purtroppo. Gresini ed i suoi sponsor, "spaventati" dall'assenza nelle classifiche di De Angelis, avevano già trovato in Simoncelli e Melandri gli uomini giusti per comporre la line-up di piloti 2010.

Incassato il benservito del suo Team Manager, Alex si è messo a trattare con Cecchinello prima (Honda LCR) e con Ducati Pramac poi, trovando purtroppo le porte dei box chiuse. Rimaneva aperta una ipotesi con il Team Scot, ma anche in questo caso tutto è naufragato.

Così, vista la grande considerazione di cui gode in Aprilia e nei suoi vertici (Sacchi in primis), si pensava che il sammarinese avrebbe momentaneamente chiuso con la MotoGP per darsi alle corse sulle derivate di serie: oggi, però, anche la speranza di rivedere Alex nuovamente a Noale si è smaterializzata con l'arrivo del comunicato relativo all'ingaggio di Camier.

Una brutta botta per Alex, che ora rischia di doversi fermare una stagione prendendosi, in stile Raikkonen, un anno sabbatico. Sempre che non decida di fare un passo indietro e passare in Moto2, laddove più di qualche Team Manager farebbe carte false per portarsi a casa uno come lui a prezzi di saldo. Ma questa ipotesi, per uno come lui, è davvero dura da accettare.

Rimaniamo in attesa di ulteriori informazioni sulla vicenda. Stay tuned.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top