Novità

pubblicato il 15 novembre 2009

Moto Guzzi Norge GT 8V 2010

Crescono le valvole, migliorano le prestazioni

Moto Guzzi Norge GT 8V 2010
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Moto Guzzi Norge GT 8V 2010 - anteprima 1
  • Moto Guzzi Norge GT 8V 2010 - anteprima 2
  • Moto Guzzi Norge GT 8V 2010 - anteprima 3
  • Moto Guzzi Norge GT 8V 2010 - anteprima 4

La Gran Turismo di Guzzi diventa "8V" grazie all'adozione del bicilindrico trasversale da 1.151 cc a 4 valvole per cilindro. La potenza massima sale a 105 CV a 7.500 giri e la coppia cresce fino al picco di 113 Nm a 5.800 giri. Migliorano così le doti di infaticabile viaggiatrice a lungo raggio e, con l'occasione, la Casa di Mandello ne aggiorna anche l'allestimento di serie.

L’incremento delle prestazioni è stato accompagnato da un nuovo set-up delle sospensioni (regolabili) ottenuto sostituendo le molle sia della forcella sia dell’ammortizzatore, perfezionandone di pari passo la risposta idraulica. L'effetto promesso da Guzzi è una risposta dinamica più sportiva, con ingressi in curva più veloci e maggiore solidità nei cambi di direzione, anche a pieno carico.

In tema di comfort di guida c'è una nuova carenatura integrale, ridisegnata per incrementare la protezione aerodinamica di pilota e passeggero e migliorarne l'isolamento acustico e termico. Se ne avvantaggia anche il raffreddamento del propulsore e la visibilità della strumentazione, ora più "esposta" allo sguardo del pilota. L'uso quotidiano trova invece beneficio dall'introduzione di un nuovo cavalletto centrale, ridisegnato nel braccio di leva per consentirne un più agevole azionamento.

Tra le altre caratteristiche ricordiamo il cambio a 6 rapporti con frizione monodisco a secco e comando idraulico, e la trasmissione finale a cardano integrata nel monobraccio oscillante denominata CA.R.C. (Cardano Reattivo Compatto).

Per quanto riguarda l'ergonomia il pilota può contare su una sella posta a soli 800 mm da terra, ben imbottita e con rivestimento antiscivolo. Ci sono poi pedane con rivestimento antivibrazioni e la strumentazione si arricchisce di un trip computer in grado di fornire numerose informazioni su percorrenze e consumi nonché intervalli di manutenzione. Immancabile su una tourer di questo tipo la presa di corrente a 12 V. Molto comodo poi lo spazio sottosella e praticissime per la stagione invernale le manopole riscaldate. Il peso a secco è di 251 kg. Prezzo ancora da definire.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top