Novità

pubblicato il 11 novembre 2009

Moto Guzzi V12 LM Concept

Quando la matita di Galluzzi incontra quella di Terblanche

Moto Guzzi V12 LM Concept
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Moto Guzzi V12 LM Concept - anteprima 1
  • Moto Guzzi V12 LM Concept - anteprima 2
  • Moto Guzzi V12 LM Concept - anteprima 3
  • Moto Guzzi V12 LM Concept - anteprima 4
  • Moto Guzzi V12 LM Concept - anteprima 5
  • Moto Guzzi V12 LM Concept - anteprima 6

Miguel Galluzzi e Pierre Terblanche distillano l’anima di Moto Guzzi e le costruiscono intorno motociclette da sogno, pensate per la più elevata delle prestazioni: la gioia pura della guida.

E’ intorno alla più avanzata evoluzione del bicilindrico longitudinale, essenza stessa di Moto Guzzi, che nascono gli esercizi di stile firmati in tandem da due dei più straordinari designer di moto di tutti i tempi: Miguel Galluzzi e Pierre Terblanche.
I prototipi si sviluppano intorno al bicilindrico di Mandello, ed è proprio il propulsore da 1.200 cc, 4V con il suo schema a V di 90°, a battezzare le moto con la sigla V12.

Nel dettaglio, la nuova Moto Guzzi V12 LM è la reinvenzione della moto sportiva italiana, erede naturale della mitica Le Mans che cita nel nome.

E’ una moto destinata a chi esige un oggetto esclusivo, da guardare, possedere e guidare per il massimo piacere. Una moto in grado comunque di altissime prestazioni in qualsiasi circostanza di guida, e soprattutto alla portata della maggior parte dei motociclisti. La V12 LM, come anche le altre due declinazioni del progetto V12, affianca a soluzioni di grande pregio (cupolino e manubri regolabili in altezza) una componentistica che, per quanto rivoluzionaria su una moto, attinge a tecnologia consolidata, e per questo già perfettamente applicabile.

"C’è qualcosa di immateriale - ha dichiarato Miguel Galluzzi, Responsabile del Centro Stile del Gruppo Piaggio - eppure di terribilmente concreto, che segna da sempre il destino di Moto Guzzi: sto parlando delle idee, sto pensando alla ricerca continua che ha portato Guzzi a costruire la sua tradizione sull’innovazione.
E’ inutile e suonerebbe artificialmente celebrativo ripetere qui l’elenco di quello che Moto Guzzi ha fatto e ha rappresentato nella storia della motocicletta italiana, conta invece ripetere e sottolineare con forza che tutto è sempre stato legato a un pensiero diverso della moto, che tutto è nato dalle idee che da sempre soffiano vita nel marchio dell’Aquila.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top