Novità

pubblicato il 10 novembre 2009

BMW Concept 6

1,6 litri a 6 cilindri in linea. Il debutto sulle K

BMW Concept 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW Concept 6 - anteprima 1
  • BMW Concept 6 - anteprima 2
  • BMW Concept 6 - anteprima 3
  • BMW Concept 6 - anteprima 4
  • BMW Concept 6 - anteprima 5
  • BMW Concept 6 - anteprima 6

Non solo GS ed RT con nuovo Boxer bialbero. Ad EICMA il Costruttore tedesco stupisce grazie alla Concept 6, un prototipo che ha dell’incredibile, dove quel "6" non è un valore numerico "a caso".

6 CILINDRI IN LINEA: DALLE AUTO ALLE DUE RUOTE
Sonorità e rotondità tipiche del 6 cilindri in linea BMW sono state trapiantate oggi sulla Concept 6. In passato, anche nel campo motociclistico - Kawasaki e Honda in primis - vi sono stati diversi tentativi d’introdurre il concetto di motore in linea a sei cilindri, una configurazione che però non riuscì mai a riscuotere un grande successo, né nella produzione di motociclette di serie né nella progettazione di modelli da corsa. A seconda della sua posizione, la configurazione del sei cilindri in linea determinava delle costruzioni troppo lunghe oppure troppo larghe che comportavano degli svantaggi a livello di geometria della ciclistica, della ripartizione dei pesi e del baricentro. Inoltre, il peso nettamente maggiore del motore annullava normalmente i vantaggi derivanti dalla maggiore potenza
erogata.

PRESTO DI SERIE SULLE K
La Casa dell’Elica ci è riuscita e, grazie ai moderni metodi di progettazione, il sogno diverrà realtà, anche nella produzione in serie. Nel prossimo futuro la Serie K verrà infatti arricchita dal nuovo propulsore BMW a sei cilindri e, per ovvie ragioni, il modello ad inaugurare il 6 cilindri sarà la GT, un prodotto "Top of the Line". Il propulsore è caratterizzato da un ingombro ridotto di 100 mm rispetto ai sei cilindri in linea finora costruiti e si presenta solo leggermente più largo di un motore in linea a quattro cilindri. Per realizzare un ingombro ridotto, i gruppi elettrici secondari e le loro rispettive unità di azionamento sono stati spostati dietro l’albero motore, nello spazio sopra il cambio. Grazie alla compensazione perfetta delle masse, nel motore sei cilindri in linea è stato possibile rinunciare a un albero contrappesato e ai relativi elementi di azionamento, cosi da ridurre ulteriormente il peso e aumentare la rotondità di funzionamento. La configurazione del sei cilindri in linea dello studio Concept 6 è simile a quella del famoso motore quattro cilindri in linea della Serie K 1300 e dispone di una bancata cilindri inclinata in avanti di 55 gradi.

LUBRIFICAZIONE CARTER A SECCO
Il motore sei cilindri in linea della Concept 6 si affida alla lubrificazione a carter secco. Il concetto permette una costruzione compatta del carter, dunque un montaggio più in basso del motore e una concentrazione delle masse intorno al baricentro. La conseguente rinuncia alla coppa dell’olio offre la possibilità d’inserire il propulsore molto più in basso rispetto alle configurazioni tradizionali.

1,6 LITRI E RIDE BY WIRE
La potenza del nuovo sei cilindri in linea sarà simile ai motori quattro
cilindri in linea di BMW da 1,3 litri e verrà erogata da una cilindrata di 1,6 litri. Già a bassi regimi, a partire da 2.000 g/min, sono disponibili 130 Nm; contemporaneamente, il regime massimo di quasi 9.000 g/min anticipa un potenziale dinamico considerevole.Inoltre, l’utilizzo dell’E-Gas (Ride-by-Wire) con varie modalità di guida crea ulteriori potenziali per ottimizzare il consumo di carburante.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top