Sport

pubblicato il 8 novembre 2009

MotoGP 2009, Valencia: vince Dani Pedrosa

Lo spagnolo della Honda domina il GP "di casa"

MotoGP 2009, Valencia: vince Dani Pedrosa
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Valencia - anteprima 6

La clamorosa caduta di Stoner nel warm-up lap non è la prima e nemmeno l'ultima nella storia dei Gran Premi: in passato è successo anche a Rossi, a Biaggi, a Mamola, a Lorenzo quest'anno al Mugello...ed in futuro succederà anche ad altri piloti. Ok è stato un po' "asino", certamente vittima di una procedura di ricognizione Ducati che non gli permette di girare ad una andatura sufficiente per alzare la temperatura delle gomme, ma non si può certamente fargli una colpa dato che è stato evidentemente vittima di un calo di concentrazione dopo un weekend passato a martellare giri ad un passo allucinante.

Ad approfittarne è stato Pedrosa, il quale ha vinto a suo modo, ovvero girando senza avversari ad un passo allucinante. A differenza di Rossi lo spagnolo è stato molto più veloce nel prendere il ritmo a gomme fredde e quando il tavulliano si è ritrovato nella condizione di andare a riprenderlo ormai era troppo tardi. Meglio tenersi stretto il secondo posto, che gli vale lo sconfinamento oltre i 300 punti in classifica, ed una posizione che lo vede tranquillamente davanti al compagno di squadra, Lorenzo, che il prossimo anno sarà nuovamente un avversario da battere per "The Doctor".

Molto positiva la corsa di Edwards, che con il quarto posto conferma di essere il migliore dei privati in pista, ed interessante anche la corsa di Hayden che chiude la stagione con un quinto posto che fa guardare "allegramente" al futuro.

Bene anche Elias, sesto e senza contratto per il 2010, magnifico Spies: il suo nuovo apprendistato in MotoGP è iniziato nella migliore delle maniere. Nessuna caduta, buon passo, aggressività nel mettersi dietro Dovizioso: considerando che la M1 non è "facile" come la R1 guidata fino a ieri ed il team che l'ha seguito era come lui "novizio" di MotoGP, si può tranquillamente affermare che Spies sarà uno dei "magnifici" il prossimo anno.

"Ho fatto una gara molto bella - ha dichiarato Pedrosa - e vincere in Spagna è sempre bello per me. Tornare ad essere primo è bello, voglio ringraziare la squadra ed i fan che mi hanno supportato nel weekend."

"Sono molto contento della gara - ha dichiarato Rossi - perchè sono stato competitivo fino alla fine. E' stato un bel podio una bella gara, Dani è stato più bravo con le gomme fredde. Se fossi riuscito a stare con lui all'inizio forse potevo giocarmela. I numeri ed i risultati di questa stagione sono pazzeschi: ho vinto 6 gare, fatto 7 pole position, superato il tetto dei 300 punti e fatto più podi di tutti. Abbiamo portato a casa un bel risultato anche a fronte della novità di aver lottato con il mio compagno di squadra."

"Dopo aver perso il campionato - ha dichiarato Lorenzo - l'importante era arrivare secondo. La cosa si è concretizzata già nel giro di ricognizione e così ho pensato solo alla vittoria della corsa, ma subito dopo il primo giro mi sono accorto che non ce l'avrei fatta. Per quanto concerne l'anno 2009, posso dire che non sono sempre riuscito ad andare al 100% e quest'anno Rossi è andato meglio di me. Il prossimo anno, però, voglio tornare a lottare per il Mondiale."

"E' stata la mia prima corsa in MotoGP con la Yamaha - ha dichiarato Spies - ed ho iniziato lentamente. In corsa ho progredito giro dopo giro e alla fine ero forte: ho quindi centrato l'obiettivo che mi ero prefissato in questa corsa. E' diverso correre in SBK: questo mondo è diverso, la moto è diversa. mi devo adattare. Arrivare tra i primi è come aver vinto una gara in SBK, spero di riuscire a migliorarmi anche in futuro."

MotoGP 2009, Valencia, Gara - 08/11/2009
1 Dani PEDROSA Honda 46'47.553
2 Valentino ROSSI Yamaha 46'50.183 2,630
3 Jorge LORENZO Yamaha 46'50.466 2,913
4 Colin EDWARDS Yamaha 47'20.068 32,515
5 Nicky HAYDEN Ducati 47'22.138 34,585
6 Toni ELIAS Honda 47'22.441 34,888
7 Ben SPIES Yamaha 47'25.259 37,706
8 Andrea DOVIZIOSO Honda 47'25.917 38,364
9 Mika KALLIO Ducati 47'30.044 42,491
10 Alex DE ANGELIS Honda 47'31.242 43,689
11 Randy DE PUNIET Honda 47'33.571 46,018
12 James TOSELAND Yamaha 47'37.779 50,226
13 Aleix ESPARGARO Ducati 47'44.721 57,168
14 Loris CAPIROSSI Suzuki 47'54.430 1'06.877
15 Chris VERMEULEN Suzuki 47'59.254 1'11.701
16 Gabor TALMACSI Honda 48'01.958 1'14.405
17 Marco MELANDRI Kawasaki 48'20.978 1'33.425
Not starting
Casey STONER Ducati

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top