Sport

pubblicato il 25 ottobre 2009

MotoGP 2009, Sepang, gara: vince Stoner

Sotto la pioggia malese vince la Ducati e Rossi è campione del mondo

MotoGP 2009, Sepang, gara: vince Stoner
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 6

La domenica di gara comincia con la pioggia e un errore di Lorenzo nel giro di schieramento; il pilota spagnolo rientra ai box per cambiare moto a causa di un problema ma l’altra non è disponibile e così Lorenzo deve partire dall’ultima posizione.

La partenza però rimescola le carte perché Rossi fa le prime curve con grande cautela e molti piloti lo superano, compreso il suo compagno di squadra determinatissimo ad annullare l’errore iniziale. Cade De Puniet con un pericoloso high-side ma senza conseguenze fisiche per il pilota.

Davanti è un incredibile Stoner a conquistare la testa della gara, seguito da Pedrosa e Dovizioso che però in tre giri si ritrovano attardati di oltre tre secondi, segno che il pilota della Ducati ha fatto davvero un ottimo lavoro nella scelta dell’assetto da bagnato per la sua Desmo16.

Dopo cinque giri troviamo Lorenzo e Rossi rispettivamente quinto e sesto, all’inseguimento di Tony Elias davanti a loro di pochi decimi. Jorge lo passa con grande autorità e nemmeno un chilometro dopo fa la stessa cosa Valentino in staccata. C’è ora Dovizioso nel mirino, più avanti di circa 5 secondi.

Rossi dopo aver "preso le misure" alla pista bagnata le prende al compagno di squadra e lo supera con una staccata perfetta; il maiorchino però non ha nessuna intenzione di lasciar scappare il numero 46 e prova a non perdere il contatto.

Mentre Stoner martella tempi inavvicinabili per tutti gli inseguitori, alle sue spalle Pedrosa deve cominciare a guardarsi da un probabile attacco di Dovizioso. Mancano 12 giri alla fine e le due Yamaha sono sempre più vicine alle due Honda.

I tempi dicono che Rossi e Stoner girano sullo stesso passo ma il vantaggio di Casey è incolmabile. Intanto Lorenzo perde qualche decimo da Valentino ad ogni passaggio e Dovizioso rovina il suo inseguimento con una scivolata per eccesso di piega su una veloce curva a sinistra: gara finita e podio sfumato per il pilota italiano dell’HRC.

A 4 giri dalla fine il sole fa capolino e la pista comincia ad asciugarsi ma i giochi sono fatti. Stoner controlla il suo mega vantaggio, Pedrosa difende senza grossi problemi la seconda posizione e Rossi stabilizza il suo terzo posto senza più forzare dato che Lorenzo è ‘comodamente’ dietro e non mette minimamente in dubbio il nono mondiale di Valentino.

Finisce così, con uno Stoner che si ripete eccezionalmente in forma dopo la guarigione dal misterioso malessere che l’aveva tenuto fuori tre gare, e Rossi che festeggia a bordo pista il suo alloro insieme ad una "gallina vecchia" che però, come lui, fa ancora uova e non è buona solo per il brodo!

MotoGP 2009, Sepang, 25/10/2009
1 C. STONER AUS Ducati Marlboro Team 47'24.834
2 D. PEDROSA SPA Repsol Honda Team + 14.666
3 V. ROSSI ITA Fiat Yamaha Team + 19.385
4 J. LORENZO SPA Fiat Yamaha Team + 25.850
5 N. HAYDEN USA Ducati Marlboro Team + 38.705
6 C. VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP + 41.061
7 T. ELIAS SPA San Carlo Honda Gresini + 48.555
8 M. MELANDRI ITA Hayate Racing Team + 55.557
9 L. CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP + 1'00.303
10 M. KALLIO FIN Pramac Racing + 1'00.440
11 A. ESPARGARO SPA Pramac Racing + 1'01.655
12 A. DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini + 1'01.847
13 C. EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 + 1'10.778
14 G. TALMACSI HUN Scot Racing Team MotoGP + 1'15.851
15 J. TOSELAND GBR Monster Yamaha Tech 3 + 1'50.672
Non classificati
A. DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team 7 Lap
R. DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP 20 Lap

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top