Sport

pubblicato il 24 ottobre 2009

WSBK 2009, Portimao, Superpole: ancora Spies

Si mette bene per l'americano: pole position ed Haga decimo...

WSBK 2009, Portimao, Superpole: ancora Spies
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Portimao - anteprima 1
  • WSBK 2009, Portimao - anteprima 2
  • WSBK 2009, Portimao - anteprima 3
  • WSBK 2009, Portimao - anteprima 4
  • WSBK 2009, Portimao - anteprima 5
  • WSBK 2009, Portimao - anteprima 6

"Non ci fidiamo ne di Nori ne di Davide". Queste le simpatiche parole di Massimo Meregalli, Team Manager Yamaha SBK, al termine della Superpole di Portimao, ultima tappa del Mondiale SBK 2009. I riferimenti, sono ovviamente quelli di Nori Haga e Davide Tardozi, i quali non hanno certamente vissuto la loro giornata migliore da quando il destino li ha messi assieme all'inizio dell'anno.

Dopo aver sudato sette camicie in Francia per presentarsi con un ragionevole margine di vantaggio in Portogallo (10 punti) su Spies, il nipponico e la Rossa di Borgo Panigale non sono riusciti a trovare il feeling giusto nella qualifica portoghese, rimanendo al palo in una decima posizione estremamente scomoda. E non si può certo dire che i problemi siano della 1098R ufficiale: davanti, infatti, c'è la "privata" di Byrne e la ufficiale di Fabrizio, senza considerare che anche l'altrettanto privato Smrz è riuscito a fare meglio di Haga.

Braccino? Forse. Di fatto Nori sta mancando uno degli appuntamenti più importanti della sua carriera agonistica, dopo aver bruciato mondiali a ripetizione negli ultimi 10 anni di corse...a tutto vantaggio di uno Spies che, come suo solito, è riuscito a sfruttare al meglio la gomma da tempo e la R1 2009 per guadagnare una pole position stratosferica: 1'42.412 è, infatti, il record della pista.

Meno bene del previsto Rea, quarto dopo gli exploit di ieri, molto indietro Checa (12°) che aveva promesso una gara da sogno prima di lasciare Ten Kate e passare alla Ducati del team Althea. Bene invece Haslam, con la Honda del Team Stiggy, sesto Biaggi con un tempo che lo vede distanziato di un secondo da Spies e da poco più di mezzo secondo da Byrne.

Ha girato forte anche Nieto, il quale sembra aver riportato il team DFX ai fasti di inizio stagione, così come è da considerarsi interessante il debutto di Guintoli. L'ex-MotoGP ha preso per la prima volta "in mano" la Suzuki del Team Alstare rifilando tre decimi al compagno di squadra Kagayama, il quale partirà dietro Checa e Camier.

Tamada, 15°, porta in pista la prima delle Kawasaki. Per trovare l'altra ufficiale bisogna andare in 19esima posizione. Discreto, invece, il weekend BMW, almeno con Corser, che ha tirato fuori dal cappello un interessantissimo ottavo tempo. Solo 18esimo Xaus.

Per le corse di domani ci si attendono scintille tra Spies, le Ducati e l'Aprilia di Biaggi: conoscendo Haga domani sarà un'altro giorno, di solito parte molto bene e quindi nulla è perduto. Stay tuned.

WSBK 2009, Portimao, Superpole - 24/10/2009
1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'42.412
2 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'42.996
3 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'43.015
4 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'43.126
5 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'43.523
6 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'43.526
7 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 1'43.553
8 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'44.719
9 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'43.240
10 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'43.377
11 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'43.406
12 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'43.461
13 22 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'43.671
14 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'43.717
15 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 1'44.050
16 15 Baiocco M. (ITA) Ducati 1098R 1'45.439
17 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 1'44.453
18 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'44.458
19 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'44.483
20 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'44.851
21 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'44.978
22 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1'45.153
23 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'45.518
24 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'45.676
25 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1'46.006
26 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'46.596

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top