Sport

pubblicato il 23 ottobre 2009

MotoGP 2009, Malesia, FP1: Lorenzo in vetta

Lo spagnolo stacca di oltre mezzo secondo Rossi. Stoner 2°

MotoGP 2009, Malesia, FP1: Lorenzo in vetta
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Sepang - anteprima 6

I tempi sono già molto bassi per essere solamente la FP1: il 2'02.180 fatto registrare da un Lorenzo decisamente "in palla", infatti, è a poco meno di un decimo da record della pista appartenente a Stoner (2007) con il tempo di 2'.02.108. Questo significa che quest'anno le 800 sbricioleranno i tempi sino ad oggi fatti registrare su questa pista, avvicinandosi a quei due minuti punto cinque che erano il campo d'azione delle MotoGP da un litro. Sepang, infatti, è una delle poche piste dove le MotoGP di "seconda generazione" non sono riuscite a far meglio delle prime.

Dietro Lorenzo uno Stoner estremamente veloce, poco più di mezzo decimo dallo spagnolo Yamaha, il quale ha sua volta messo dietro il connazionale della Honda Pedrosa: 578 millesimi, molto per questa MotoGP, il distacco raccimolato dal pilotino di Sabadell, sufficienti però per mettersi dietro (anche se di un soffio) Rossi: il 46 della Yamaha sta affrontando il weekend malese con la dovuta calma...visto e considerato che gli basta un quarto posto per laurearsi Campione del Mondo con una gara d'anticipo: conoscendolo si potrebbe dire che cercherà comunque la vittoria domenica, ma è anche vero che nella corsa australiana il tavulliano ha avuto un comportamento anomalo nei confronti di Stoner in testa. Non ha cercato la sfida, non ha forzato il ritmo, si è accontentato, insomma, vestendo per la prima volta nella sua carriera i panni del ragioniere. Visto come "gira" questa stagione, onestamente, è stata una scelta molto saggia.

Al quinto posto il redivivo Dovizioso, a quasi un secondo dalla vetta, mentre al sesto si piazza un Capirossi che come al solito dimostra di gradire molto il circuito malese: con la sua Suzuki si mette dietro la Honda Factory Spec di Elias, la Ducati ufficiale di Hayden ed il solito "migliore dei privati", Edwards.

Chiude la griglia delle prime 10 posizioni Vermeulen, che a Valencia chiuderà (per il momento) con la MotoGP, staccando di pochissimo la Ducati "privata" di Kallio, e la Honda di De Angelis che su questa pista non ha davvero fiato a sufficienza. Primo pilota oltre i due secondi dalla vetta, ma non è certamente colpa sua, Melandri: con la Kawasaki d'epoca ha girato meglio di De Puniet, Toseland e Talmacsi. Male Espargaro sulla Ducati Pramac: lo spagnolo aveva fatto bene nelle precedenti apparizioni in MotoGP: probabilmente si tratta solamente di trovare un po' di feeling in più sulla Ducati in un circuito così complesso.

MotoGP 2009, Malesia, FP1 - 23/10/2009
1 Jorge LORENZO Yamaha 2'02.180
2 Casey STONER Ducati 2'02.244 0.064
3 Dani PEDROSA Honda 2'02.758 0.578
4 Valentino ROSSI Yamaha 2'02.864 0.684
5 Andrea DOVIZIOSO Honda 2'03.142 0.962
6 Loris CAPIROSSI Suzuki 2'03.253 1.073
7 Toni ELIAS Honda 2'03.294 1.114
8 Nicky HAYDEN Ducati 2'03.426 1.246
9 Colin EDWARDS Yamaha 2'03.739 1.559
10 Chris VERMEULEN Suzuki 2'03.763 1.583
11 Mika KALLIO Ducati 2'03.785 1.605
12 Alex DE ANGELIS Honda 2'04.042 1.862
13 Marco MELANDRI Kawasaki 2'04.274 2.094
14 Randy DE PUNIET Honda 2'04.664 2.484
15 James TOSELAND Yamaha 2'05.218 3.038
16 Gabor TALMACSI Honda 2'05.289 3.109
17 Aleix ESPARGARO Ducati 2'05.336 3.156

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top