Curiosità

pubblicato il 30 ottobre 2009

Ducati Multistrada 1200

E' on line il video 'teaser'. L'attesa sta per finire

Ducati Multistrada 1200
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Multistrada 1200 - video teaser - anteprima 1
  • Ducati Multistrada 1200 - video teaser - anteprima 2
  • Ducati Multistrada 1200 - video teaser - anteprima 3
  • Ducati Multistrada 1200 - video teaser - anteprima 4
  • Ducati Multistrada 1200 - video teaser - anteprima 5
  • Ducati Multistrada 1200 - video teaser - anteprima 6

Nell'home page del sito Ducati campeggia una scritta: "L'attesa sta per finire". E' riferita alla nuova Multistrada 1200 il cui lancio è previsto tra pochi giorni, appena prima dell'apertura del Salone di Milano.

Cliccando si viene indirizzati al 'minisito' dedicato alla nuova motardona granturismo dove un conto alla rovescia accompagna un video, molto breve ma anche molto indicativo di quale sarà l'uso a cui la Multistrada è dedicata.

L'immagine del portone di un garage dà inizio alla successione di alcuni frame visibili per pochi secondi: sterrato, strada extraurbana, città, passo di montagna, cioè gli ambienti in cui i possessori della Multistrada 1200 scioglieranno le briglie ai cavalli del suo motore Testastretta.

Qualche secondo ancora e per alcuni istanti si intravvedono due immagini del frontale, prima anteriormente e poi di tre quarti. Ci siamo tolti la curiosità di "bloccare" il video con alcuni screenshot dello schermo e proprio questa vista rivela le forme definitive della moto, almeno da questa angolazione.

Il plexiglas è alto e stretto e il gruppo ottico sdoppiato sovrasta la presa d'aria dinamica centrale. Le sovrastrutture laterali sono abbondanti, per proteggere bene dal flusso d'aria in velocità e i paramani integrano gli indicatori di direzione a led. Larghi, ma anche piuttosto compatti, gli specchi retrovisori.

Forse nei prossimi giorni il video sarà sostituito o allungato e potremo vedere altri particolari ma per ora dobbiamo accontentarci di aspettare! Intanto quello che possiamo dire con un livello di approssimazione accettabile è che il motore sarà il bicilindrico da 1.199 cc delle attuali superbike, opportunamente depotenziato fino a poco meno di 150 CV, per prestazioni assolute superiori a qualsiasi concorrente pari segmento.

Le foto che circolano in rete lasciano poco spazio ai dubbi. Il frontale sarà caratterizzato dal gruppo ottico sdoppiato, sotto al quale un "becco" con presa d'aria porterà un flusso fresco all'airbox. Il plexiglas sarà regolabile in altezza e, nel cupolino lato pilota, ci sarà spazio per vani portaoggetti.

Tutta nuova sarà anche la strumentazione, totalmente digitale e molto moderna anche nel design. Pilota e passeggero godranno di ampio spazio, e ci saranno due ampi maniglioni, un gruppo ottico posteriore a led, un paraspruzzi per la ruota posteriore, un parafango a protezione del monoammortizzatore e il paracoppa sotto al motore.

A livello di ciclistica è confermato il telaio misto, con traliccio superiore d'acciaio e piastre in alluminio nella zona mediana, a cui sarà infulcrato il monobraccio. La resa estetica sarà di grande impatto anche grazie alle ruote a 5 razze sdoppiate e al sistema di scarico basso con uscita doppia e laterale.

Freni di grande diametro, da 320 mm probabilmente, con pinze radiali e pompa radiale. Quasi sicuramente sarà offerta, come già l'attuale Multistrada e diversi altri modelli Ducati, in doppia versione, base con sospensioni standard, e "S" con sospensioni Ohlins.

Un set di valigie in tinta con kit dedicato farà parte della lunga lista di accessori. Difficile ipotizzare un prezzo ma escluderemmo una quotazione inferiore ai 14.500 Euro.

Ducati Multistrada 1200

Ducati Multistrada 1200 - video teaser

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top