Sport

pubblicato il 17 ottobre 2009

MotoGP 2009, Phillip Island, Qualifiche: Stoner c'è

Precede di 50 millesimi Rossi. Sarà lotta a due per la vittoria

MotoGP 2009, Phillip Island, Qualifiche: Stoner c'è
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Moto GP 2009, GP Australia, Phillip Island - anteprima 1
  • Moto GP 2009, GP Australia, Phillip Island - anteprima 2
  • Moto GP 2009, GP Australia, Phillip Island - anteprima 3
  • Moto GP 2009, GP Australia, Phillip Island - anteprima 4
  • Moto GP 2009, GP Australia, Phillip Island - anteprima 5
  • Moto GP 2009, GP Australia, Phillip Island - anteprima 6

Il cangurino torna in Pole Position sul circuito di casa: un risultato importantissimo per Stoner, che spazza definitivamente via tutte le voci relative a ritiri e scarse motivazioni che giravano da mesi attorno al suo nome. A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca, dice "qualcuno", e la poca chiarezza con la quale lui e Ducati hanno affrontato la vicenda non potevano che portare a strani pensieri relativamente ad un futuro che ora appare roseo.

Un futuro che appare splendido e splendente anche per Rossi: le voci sul suo arrivo in Ducati non sembrano avergli rovinato più di tanto la giornata, anche se il secondo posto in griglia l'ha dovuto sudare più del solito. Il suo tempo è a soli 50 millesimi da quello di Stoner, un'inezia, ma soprattutto a 680 millesimi dal 1'31.071 fatto registrare da Lorenzo. Per lo spagnolo, quarto in griglia, si mette male in termini di corsa al titolo visto e considerato che la recente storia della MotoGP ha insegnato che con distacchi così "importanti", soprattutto quando a prenderli è uno fortissimo sul giro secco come Jorge, non si può certo ambire alle posizioni che contano: e se vuole vincere il mondiale, lo spagnolo, deve mettere la sua M1 sempre davanti a quella di Rossi.

Missione impossibile? Forse sì, anche perchè in terza posizione, sullo stesso tempo del maiorchino, ha girato anche Pedrosa: primo delle Honda, il secondo è De Angelis (6°), il pilota di Sabadell ha rifilato quattro decimi al compagno di Team Dovizioso, candidandosi ad una posizione sul podio della corsa di domani. Quinto, come al solito primo tra i privati, si è posizionato Edwards mentre Hayden è tornato a prendersi il suo "secondino" al giro da Stoner, ottenendo comunque una interessante 7a posizione.

Tornano tra le prime 3 file anche De Puniet e Kallio, mentre il "senza contratto" Elias non è riuscito ad andare oltre l'undicesimo posto in sella alla sua Honda Factory Spec gestita da Gresini. 12esimo Toseland, pronto a salire sulla R1 di Spies già a fine mese, davanti ad un appannato Capirex e ad un Melandri che necessiterebbe di una moto "recente" per tornare a farsi vedere nelle prime posizioni che occupava - suppur in condizioni particolari - ad inizio stagione.

Con un occhio in SBK anche Vermeulen, 15esimo, a passeggio (2.411 secondi dalla vetta) Talmacsi. S.T. Canepa, vittima di un incidente venerdì: il trapianto di pelle a cui è stato sottoposto è riuscito e il pilota italiano dovrà affrontare ulteriori esami lunedì per valutare se potrà partecipare al prossimo Gran Premio in programma in Malesia il prossimo fine settimana.


MotoGP 2009, Phillip Island, Qualifiche - 17/10/2009
1 Casey STONER Ducati 1'30.341
2 Valentino ROSSI Yamaha 1'30.391 0.050
3 Dani PEDROSA Honda 1'31.070 0.729
4 Jorge LORENZO Yamaha 1'31.071 0.730
5 Colin EDWARDS Yamaha 1'31.096 0.755
6 Alex DE ANGELIS Honda 1'31.260 0.919
7 Nicky HAYDEN Ducati 1'31.325 0.984
8 Randy DE PUNIET Honda 1'31.380 1.039
9 Mika KALLIO Ducati 1'31.384 1.043
10 Andrea DOVIZIOSO Honda 1'31.472 1.131
11 Toni ELIAS Honda 1'31.640 1.299
12 James TOSELAND Yamaha 1'31.722 1.381
13 Loris CAPIROSSI Suzuki 1'31.873 1.532
14 Marco MELANDRI Kawasaki 1'32.190 1.849
15 Chris VERMEULEN Suzuki 1'32.338 1.997
16 Gabor TALMACSI Honda 1'32.752 2.411
Not classified
88 Nicolò Canepa Ducati

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top