Sport

pubblicato il 14 ottobre 2009

WSBK 2010: Vermeulen e Sykes con Kawasaki

Propositi di rivincita per la ZX-10R ufficiale

WSBK 2010: Vermeulen e Sykes con Kawasaki
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki Racing Team - piloti 2010 - anteprima 1
  • Kawasaki Racing Team - piloti 2010 - anteprima 2
  • Kawasaki Racing Team - piloti 2010 - anteprima 3
  • Kawasaki Racing Team - piloti 2010 - anteprima 4
  • Kawasaki Racing Team - piloti 2010 - anteprima 5
  • Kawasaki Racing Team - piloti 2010 - anteprima 6

Una stagione difficile per due piloti di talento. Parliamo di Chris Vermeulen e Tom Sykes, rispettivamente in forze al Team Rizla Suzuki in MotoGP e Yamaha WorldSBK in... Superbike. Per loro si prefigura un finale di campionato nelle retrovie, come praticamente tutto il 2009, ma un futuro di rivincita con il Kawasaki Racing Team nel WorldSBK. Vermeulen ha già firmato, mentre fonti (inglesi) vicine al team danno per sottoscritto, anche se non ancora ufficialmente confermato, anche il contratto di Sykes.

Il team inglese che fa capo a Paul Bird ha quindi deciso di affrontare il 2010 con forze nuove per rifarsi di una stagione che, sfortuna compresa, poteva essere migliore. Così, Makoto Tamada e quasi sicuramente anche Broc Parkes lasceranno il sellino della Kawasaki ZX-10R a Vermeulen e Sykes, di ritorno nelle derivate di serie il primo, con tanta voglia di mostrare il suo valore il secondo.

Vermeulen dopo essere approdato in SBK nel 2004 e averla lasciata nel 2006 in favore della MotoGP, torna all'antico amore per provare a portare in alto la "verdona", da troppo tempo comprimaria in un campionato che sembra parlare solo la lingua di Ducati e Yamaha.

Sykes invece quest'anno ha subìto la schiacciante presenza in squadra di 'Texas Terror' Spies, capace di far volare la R1 a scoppi irregolari e mettere in discussione un titolo che sembrava 'pre-assegnato' ad Haga e alla sua Ducati.

I programmi di Kawasaki per la Superbike sembrano voler dare un cambio di rotta alla presenza delle ZX-10R in griglia di partenza. E' previsto un programma di test pre-campionato piuttosto intenso (anche se Vermeulen non potrà partecipare a quelli post-Portimao di fine ottobre per il veto della Suzuki) e un impegno diretto maggiore da parte della Casa nello sviluppo della moto.

L'ultimo e unico titolo della Casa di Akashi in Superbike è firmato Scott Russell, anno 1993, con la ZXR 750!

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top