Novità

pubblicato il 13 ottobre 2009

Suzuki Burgman Fuel-Cell

Al Salone di Tokyo 2009 lo scooter di domani

Suzuki Burgman Fuel-Cell
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Suzuki Burgman Fuel-Cell - anteprima 1
  • Suzuki Burgman Fuel-Cell - anteprima 2
  • Suzuki Burgman Fuel-Cell - anteprima 3
  • Suzuki Burgman Fuel-Cell - anteprima 4

Il Salone di Tokyo è una vetrina imprescindibile per i Costruttori giapponesi. Rappresenta un'occasione molto ghiotta per mettere in mostra non solo nuovi modelli ma anche le capacità tecnologiche dei propri uffici progettazione e sviluppo.

Per quanto riguarda l'utente finale è molto utile per farsi un'idea di come potrebbero essere i veicoli del futuro, tant'è vero che alcune tra le prime concept-bike automatiche, che "di serie" si stanno affacciando solo ora, si videro per la prima volta proprio durante la kermesse giapponese.

Tornando ai giorni nostri, Suzuki, oltre alla interessante Gladius 400 ABS, di imminente commercializzazione nel Paese del Sol Levante, ha mostrato il Burgman con alimentazione a idrogeno per mezzo di celle combustibili, una tecnologia già sfruttata lo scorso anno per la concept-bike Crosscage.

Nel caso del Burgman, la dimensione scelta è quella della versione "piccola" dello scooter Suzuki, il 125/200 cc per intenderci, di cui mantiene inalterate tutte le dimensioni esterne e le caratteristiche della ciclistica.

Il serbatoio a idrogeno è capace di resistere a una pressione di 70 MPa (milioni di Pascal, la più alta mai utilizzata su una moto) permettendo un'autonomia che si spinge ben oltre i confini cittadini. La sicurezza del veicolo sarebbe garantita dalla robusta cellula anti-crash che avvolge il serbatoio.

Impossibile immaginarne la commercializzazione a breve termine, tuttavia l'attenzione che un colosso come Suzuki ripone nelle tecnologie propulsive pulite fa ben sperare per un futuro caratterizzato da una gamma di veicoli composta anche da modelli a emissioni zero.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top