Sport

pubblicato il 8 ottobre 2009

Yamaha R125 Cup: vince Manuel D'Andrea

Sfiorato l'en-plein di vittorie: 9 su 10 i gradini più alti del podio

Yamaha R125 Cup: vince Manuel D'Andrea
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha R125 Cup: vince Manuel D\'Andrea - anteprima 1
  • Yamaha R125 Cup: vince Manuel D\'Andrea - anteprima 2
  • Yamaha R125 Cup: vince Manuel D\'Andrea - anteprima 3
  • Yamaha R125 Cup: vince Manuel D\'Andrea - anteprima 4
  • Yamaha R125 Cup: vince Manuel D\'Andrea - anteprima 5
  • Yamaha R125 Cup: vince Manuel D\'Andrea - anteprima 6

Nel corso dello scorso week-end si è conclusa con successo sull’autodromo veneto di Adria la prima edizione del trofeo monomarca dedicato ai giovani piloti "Yamaha R125 Cup 2009".
Ancora una volta molto contese sono state le gare che hanno confermato la supremazia del laziale Manuel D’Andrea, vincitore del titolo, che con una caduta in gara 1, e 9 vittorie in 10 gare totali, ha purtroppo interrotto la sua striscia di risultati record proprio ad un passo dall’en-plein.

Successo di prepotenza anche per Federico Agnoletto nella categoria rookie. Aiutato dal tifo di casa, Federico è riuscito a strappare la prima posizione proprio al termine della stagione ad Alessio Gazzolo. Agnoletto ha inoltre riconfermato le sue enormi qualità battendo tutti nell’ultima gara della stagione, la sfida tra i migliori 16 piloti della R125 Cup 2009 ed i 9 francesi che hanno partecipato al Trofeo GP180 France Malossi, corso con moto Yamaha a motorizzazione Malossi. A chiudere, in nona posizione assoluta, Rebecca Bianchi, veloce ed attenta anche ad Adria a discapito della febbre alta che l’ha colpita all’inizio del weekend.

I giovanissimi neo piloti della R125 Cup 2009 si sono dunque ritrovati proprio nel luogo che li aveva visti scendere in pista per la prima volta nella loro vita durante il Meeting & Test di inizio febbraio 2009. Il week-end di Adria li ha invece visti tutti protagonisti di curve con il ginocchio sui cordoli alla ricerca di staccate al limite.

Ciò a dimostrazione del fatto che i briefing tenuti dagli istruttori della Scuola Motociclistica ad ogni tappa del trofeo hanno enormemente contribuito all’innalzamento del livello raggiunto dai giovani piloti: uscita perfetta dalle curve, posizione in sella ed accorgimenti tecnici in grado di far guadagnare velocità a fine rettilineo, questi sono solo alcuni dei segreti affinati nel corso della prima edizione del trofeo Yamaha per i più giovani.

Fabio Albertoni di Yamaha Motor Italia, responsabile dei Trofei RSeries 2009, dichiara la volontà di portare i ragazzi a continuare il loro percorso agonistico all’interno del mondo dei tre diapason sia attraverso l’edizione 2010 dell’R125 Cup che, per i più talentuosidi loro, il debutto nell’R6 Cup 2010.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top