Eventi

pubblicato il 7 ottobre 2009

Grande successo per la mostra di Yamaha Motor Racing

Oltre mille appassionati hanno ammirato i bolidi Yamaha

Grande successo per la mostra di Yamaha Motor Racing
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • In mostra i gioielli da corsa di Yamaha Motor Racing - anteprima 1
  • In mostra i gioielli da corsa di Yamaha Motor Racing - anteprima 2
  • In mostra i gioielli da corsa di Yamaha Motor Racing - anteprima 3
  • In mostra i gioielli da corsa di Yamaha Motor Racing - anteprima 4
  • In mostra i gioielli da corsa di Yamaha Motor Racing - anteprima 5
  • In mostra i gioielli da corsa di Yamaha Motor Racing - anteprima 6

E' stato un grande successo la mostra organizzata da Yamaha Motor Italia sabato 3 ottobre 2009 presso la sede del Fiat Yamaha Team di Gerno di Lesmo, vicino Monza.
 
L’apertura al pubblico di un luogo normalmente riservato e inaccessibile ha visto l’afflusso di oltre mille appassionati di due ruote, che hanno avuto l’occasione di ammirare da vicino i gioielli racing della casa di Iwata, Campione del Mondo Costruttori MotoGP 2009.

Sono stati esposti 10 esemplari di moderne Yamaha da competizione, sia MotoGp che 500 2T, comprese la Yamaha YZR-M1 2009 del duo Rossi – Lorenzo attualmente al vertice della classifica del campionato, e 13 Yamaha d’epoca messe a disposizione dal TZ Club Italia, il Club Ufficiale Yamaha che colleziona le moto da corsa della Casa dei 3 diapason.

I visitatori hanno potuto ammirare anche una rarissima Yamaha YDS1R del 1959, una serie di 2T Yamaha di cilindrate differenti (250, 350, 750) appartenenti a varie epoche, oltre ad esemplari di TZ racing, tra le quali spiccava una TZ500J, vero e proprio cimelio a tiratura limitata (28 esemplari al mondo).

Tra le versioni più recenti dei prototipi esposti c'erano M1 campioni del mondo con Valentino Rossi nel 2004, 2005 e 2008, la versione speciale dedicata al lancio della nuova FIAT 500 che vinse il Gp di Assen 2007, le YZR 500 2T del compianto Norifumi Abe, e quelle di Carlos Checa e Garry McCoy. Immancabile la prima strepitosa M1 a carburatori di Max Biaggi.

Tantissimi e simpaticissimi i messaggi lasciati dai visitatori sul "guest book" ricordo dell'eccezionale mostra. Eccone alcuni: "Vedere l’ M1 dal vivo no ha prezzo" (Giuseppe), "Sono contento come un bambino in un negozio di giocattoli!" (Marco), "Emozioni a Go!!!! Go!!!!" (Alberto).

Il reparto corse di Yamaha Motor Racing nel frattempo è già tornato al lavoro. Ci sono ancora tre gare da vincere!

Autore: Redazione

Tag: Eventi


Top