Sport

pubblicato il 3 ottobre 2009

MotoGP 2009, Estoril: pole position per Lorenzo

Più "lunare" del solito lo spagnolo si mette dietro Rossi e Stoner

MotoGP 2009, Estoril: pole position per Lorenzo
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Estoril, GP Portogallo - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Estoril, GP Portogallo - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Estoril, GP Portogallo - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Estoril, GP Portogallo - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Estoril, GP Portogallo - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Estoril, GP Portogallo - anteprima 6

Ci si attendeva tutti un ritorno in grande stile di strong>Stoner e, nonostante non sia riuscito a strappare la Pole al "duo" Yamaha che si sta giocando il titolo in sua assenza, così è stato: il suo terzo posto, a soli tre decimi da un Lorenzo "lunare", sono il sintomo che il ragazzo c'è, non ha perso la manetta e, probabilmente, nemmeno la voglia di corre: resta da vedere se riuscirà fisicamente a tenere i 100 km di un Gran Premio...non solo domani ma anche nei GP avvenire.

Di certo, se tutto andrà per il meglio, il suo ruolo per il finale di stagione non sarà quello di contendere il titolo a "quei due" ma piuttosto fare da involontario ago della bilancia, visto che è praticamente scontato che il cangurino abbia quantomeno nel polso il passo degli altri due.

Un ago della bilancia che nel caso del GP di domani potrebbe favorire Lorenzo, attardato di 30 punti in classifica, ma in palla sin dalle prime prove di ieri: il maiorchino è in ordine come assetto e mentalmente ha dichiarato di non essere stato mai così a posto. Non vale lo stesso discorso per Rossi: il Dottore non è riuscito a trovare il feeling giusto con la sua M1 sin dalle prime prove, dichiarandosi insoddisfatto del retrotreno. Un elemento, quest'ultimo, che potrebbe venir magicamente corretto nel corso della classica sessione di setup mentale che Rossi e Burgess svolgono ogni sera prima della corsa. Molto spesso ci hanno azzeccato: di sicuro, per loro, l'importante domani sarà contenere i danni, nel caso in cui ce ne fosse bisogno.

Torna al quarto posto, visto che aveva occupato il terzo nell'assenza di Stoner, Pedrosa: lo spagnolo accusa mezzo secondo di distacco dalla vetta, rappresentando il migliore dei piloti Honda in pista. Dovizioso, infatti, è solo ottavo, dietro ad Edwards - primo dei privati... -, un ritrovato De Puniet e Capirossi.

Nono Hayden, ad un secondo e uno dal compagno di squadra e primo degli altri ducatisti: l'altro, Kallio, è subito dietro di lui mentre Canepa si è preso il suo secondo e otto di paga, staccando il biglietto per la 14esima posizione. Peggio del solito De Angelis, 14esimo, come al solito Toseland (che l'anno prossimo sarà in SBK al posto di Spies) e 13esimo Elias.

Vermeulen, a 2.2 secondi, è evidentemente con il pensiero già in SBK. Per lui è pronta una Kawasaki ufficiale in un campionato che conosce molto bene. Solo 16esimo, con evidenti limiti tecnici, Melandi, mentre fanalino di coda di giornata è stato Talmacsi: il suo distacco è nell'ordine dei 3 secondi.

MotoGP 2009, Estoril, Qualifiche - 03/10/2009
1. Jorge Lorenzo (SPA) Fiat Yamaha Team 1'36.214
2. Valentino Rossi (ITA) Fiat Yamaha Team 1'36.474
3. Casey Stoner (AUS) Ducati Marlboro Team 1'36.528
4. Dani Pedrosa (SPA) Repsol Honda 1'36.702
5. Colin Edwards (USA) Monster Yamaha Tech 3 1'37.142
6. Randy De Puniet (FRA) LCR Honda MotoGP 1'37.448
7. Loris Capirossi (ITA) Rizla Suzuki MotoGP 1'37.489
8. Andrea Dovizioso (ITA) Repsol Honda 1'37.541
9. Nicky Hayden (USA) Ducati Marlboro Team 1'37.654
10. Mika Kallio (FIN) Ducati Marlboro Team 1'37.813
11. Alex De Angelis (RSM) San Carlo Honda Gresini 1'37.822
12. James Toseland (GBR) Monster Yamaha Tech 3 1'37.823
13. Toni Elias (SPA) San Carlo Honda Gresini 1'37.911
14. Niccolo Canepa (ITA) Pramac Racing 1'38.042
15. Chris Vermeulen (AUS) Rizla Suzuki MotoGP 1'38.342
16. Marco Melandri (ITA) Hayate Racing Team 1'38.538
17. Gabor Talmacsi (HUN) Scot Racing Team MotoGP 1'39.320

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top