Sport

pubblicato il 3 ottobre 2009

WSBK 2009, Magny Cours, Superpole di Spies

Texas Terror stacca un tempo da urlo a fine sessione

WSBK 2009, Magny Cours, Superpole di Spies
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Magny-Cours - anteprima 1
  • WSBK 2009, Magny-Cours - anteprima 2
  • WSBK 2009, Magny-Cours - anteprima 3
  • WSBK 2009, Magny-Cours - anteprima 4
  • WSBK 2009, Magny-Cours - anteprima 5
  • WSBK 2009, Magny-Cours - anteprima 6

Mancano solamente quattro manche alla fine del Mondiale SBK e la prima, almeno a veder da come "girano" le prove ufficiali, è iniziata nel segno di Ben Spies. Il texano della Yamaha, infatti, dopo aver ufficializzato il suo impegno come pilota ufficiale in MotoGP, non solo come pilota del Team Tech3 nel 2010 ma anche come wild card a Valencia 2009 in sella a una M1 Factory Team, ha staccato un ecceziona 1'37".709 sulla pista di Magny Cours, che gli vale un eccezionale Superpole per le corse di domani.

Alle sue spalle Rea. Il britannico della Honda, confermato anche per il 2010, non ha saputo scendere sotto al '38, difendendosi dall'attacco sul finale di Fabrizio, che lo segue a soli 5 centesimi.

Quarto posto per Biaggi. Eccezionale la performance della Aprilia RSV4 SBK nel primo e nel secondo settore, mentre nel terzo, quello più guidato, la quadricilindrica di Noale non ha saputo dare il meglio di sé, limitando un Biaggi davvero in forma.

Solamente quinto Haga: speriamo di vederlo diverso domani, ma il paio di decimi raccimolato dal compagno di squadra sono sintomatici di una situazione di forma non eccezionale. In bella mostra anche Haslam, sesto con la Honda di Stiggy, e settimo Nieto: la sua è la terza più veloce Ducati in pista.

Discreta la qualifica di Corser: l'ottavo posto gli permette di sognare un bel piazzamento in corsa domani, anche se il secondo e mezzo che lo separa da Spies non dovrebbe assicurare certamente un podio.

Entrano nei primi dieci anche Byrne e Smrz, mentre Muggeridge e Kagayama proprio non ne vogliono sapere di far volare la Suzuki: si spera che il prossimo anno possa essere migliore anche per la Casa nipponica.

Solo sedicesimo, infine, Camier: la sua manetta, evidentemente, non è quella di Simoncelli ed il posto nelle retrovie ben lontano dal compagno di squadra è praticamente scontato: essere un campione in BSB, evidentemente, non è sufficiente per dire da subito la propria nella categoria "gemella" che si corre a livello mondiale.

WSBK 2009, Magny Cours, Superpole - 03/10/2009
1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'37.709
2 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'38.191
3 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'38.196
4 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'38.235
5 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'38.365
6 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'38.625
7 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 1'38.670
8 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'39.114
9 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'38.831
10 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'38.844
11 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'38.851
12 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'38.924
13 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'39.148
14 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'39.361
15 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'39.444
16 22 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'39.703
17 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'39.816
18 15 Baiocco M. (ITA) Ducati 1098R 1'39.868
19 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'39.905
20 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1'40.534
21 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1'40.418
22 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'40.495
23 132 Morais S. (RSA) Kawasaki ZX 10R 1'40.669
24 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'41.007
25 40 Gentile F. (ITA) Honda CBR1000RR 1'41.495
26 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'41.763

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top