Special e Elaborazioni

pubblicato il 2 ottobre 2009

KTM 950 Dirt Track

Il Team Project K Racing corre con una 950 austriaca

KTM 950 Dirt Track
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 950 Dirt Track by Team Project K Racing - anteprima 1
  • KTM 950 Dirt Track by Team Project K Racing - anteprima 2
  • KTM 950 Dirt Track by Team Project K Racing - anteprima 3
  • KTM 950 Dirt Track by Team Project K Racing - anteprima 4
  • KTM 950 Dirt Track by Team Project K Racing - anteprima 5
  • KTM 950 Dirt Track by Team Project K Racing - anteprima 6

Il Dirt Track Racing è uno sport motociclistico tipicamente americano. Le moto della Top Liga montano motori V2, manubri larghi e grandi tabelle portanumero. Si curva sempre a sinistra (tranne che nei circuiti "TT") su piste ovali in terra o argilla su cui, con appositi rulli, viene compresso un rivestimento compattante che consente velocità in curva elevatissime. I circuiti possono essere di lunghezza differente e nelle AMA Pro Racing Series team e piloti disputano il Grand National Championship.

La maggior parte dei piloti guida moto bicilindriche di derivazione Harley, ma emergono sempre più numerosi team che puntano su marchi europei o giapponesi. Uno di questi è il 47enne Steve Waters di Albion (NY). Proprietario di un'officina di autoriparazioni e carrozzeria ha cominciato a correre fin da bambino, prima nel Dirt Track e poi nel motocross, per poi tornare definitivamente alle origini come team manager.

Waters si è innamorato del 2 cilindri a V di KTM quando l'ha visto per la prima volta alla Daytona Speedweek. Leggero e compatto, prometteva un ottimo potenziale e così alla fine del 2007 acquistò una KTM 950 Superenduro per ricavarne una moto da Dirt Track.

Nel 2008 si è svolta la prima stagione del team "Project K Racing". Il pilota scelto è stato Roger James Overholt, un talento naturale dell'offroad che con il supporto di Dave ha già partecipato con successo a svariate stagioni di motocross e Dirt Track e dal 2004, grazie all'assegnazione di un "National Number", è abilitato a disputare gare di Dirt Track nella Top Liga.

Nell'allestimento della moto l'obiettivo è stato quello di rispettare il più possibile la ciclistica di serie per mantenere una certa fedeltà al marchio. Da un lato perché fino ad allora non c'era stata ancora nessuna KTM nell'ambiente delle gare Dirt Track, dall'altro perché c'era la volontà di attirare l'attenzione su questo progetto per poter ottenere supporto dall'importatore o addirittura direttamente dalla casa madre.

La prima versione della 950 Dirt Track era sorprendentemente fedele alla ciclistica di serie. Telaio originale, forcella a perno avanzato, serbatoio grande e forcellone in alluminio. Sono stati sostituiti solo manubrio, ruote, carburatore, ammortizzatore e alcuni dettagli. L'affidabilità della moto e risultati incoraggianti hanno convinto Dave Waters a continuare a credere nel progetto.

Per il resto della stagione 2008 si decise di modificare il retrotreno con un forcellone più corto e un monoammortizzatore Penske in obliquo sul lato destro, imperniato direttamente sul tubo superiore del telaio. Viene modificato anche l'avantreno, con una forcella dotata di piastre che si regolano ruotandole a mano. Viene poi installato un serbatoio della benzina più piccolo, uno dell'olio in alluminio e un bello scarico SuperTrapp dal sound coinvolgente.

Dal 2009 è stato introdotto un nuovo regolamento che impone per i carburatori delle strozzature da 38 mm. Le teste sono state così elaborate per recuperare il gap e portare la moto a 93 CV alla ruota, capaci di spingere la 950 Dirt Track a 225 km/h.

I risultati sportivi hanno cominciato ad essere molto interessanti, con distacchi dai primi sempre più bassi e il pilota "orange" sempre più spesso in bagarre per la vittoria. Dave Waters continua quindi a sviluppare il progetto 950 Dirt Track e chissà che non arrivi davvero il supporto diretto della Casa per premiarlo dello sforzo di portare in alto il marchio KTM anche in questa disciplina a "stelle e strisce".

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni


Top