Curiosità

pubblicato il 1 ottobre 2009

Aereo vs Moto: Pedrosa sfida Maclean

Eccezionale sfida sul dritto di Montmelò. A spuntarla è l'aereo

Aereo vs Moto: Pedrosa sfida Maclean
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aereo vs Moto: Dani Pedrosa sfida Alejandro Maclean - anteprima 1
  • Aereo vs Moto: Dani Pedrosa sfida Alejandro Maclean - anteprima 2
  • Aereo vs Moto: Dani Pedrosa sfida Alejandro Maclean - anteprima 3

"La forza G è davvero impressionante, la senti dentro lo stomaco"...queste le parole di Dani Pedrosa subito dopo essere sceso dall'aereo dello spagnolo Alejandro Maclean, che l'ha ospitato a bordo nel contesto di una manifestazione acrobatica organizzata da Red Bull come evento promozionale della Air Race World Championship che si disputerà a Barcellona il 3 e 4 ottobre.

Un'occasione unica quella avuta dal pilotino di Sabadell, che ha poi lanciato il guanto di sfida al connazionale ed al suo aereo sfidandoli sul rettifilo del Montemelò in sella alla RC 212 V ufficiale. L'aereo, che ha volato a pochi metri da terra seguendo perfettamente il profilo del tracciato, ha toccato una velocità massima di 400 km/h mentre il pilota della Honda è sostanzialmente riuscito a replicare il picco massimo del toccato al GP del Mugello, l'impressionante 349.3 km/h, che però non è bastato per ottenere la vittoria.

L'idea della sfida aereo macchina/moto non è certamente nuova anche se, di fatto, la storia dagli anni '30 ad oggi ci ha insegnato che a spuntarla è quasi sempre l'aereo: il primo confronto risale al 1927 quando, all'ippodromo di Prato, Emilio Materassi e la sua Bugatti vennero battuti dal monomotore Coudron G3 di Vasco Magrini. Più popolare l'impresa della 8C-2300 di Nuvolari, che venne battuto sulla pista del Littorio a Roma da Vittorio Suster, a bordo di un biplano Caproni 100.

Indimenticabile la sfida, vinta, di Gilles Villeneuve: il canadese riuscì a battere sul filo di lana l'F-104 dell'aviazione militare italiana sulla pista di Istrana pilotando una Ferrari 126Ck turbo nel 1981. Più rare e meno popolari, invece, le sfide moto vs aereo: tra tutte ricordiamo quella organizzata da Ducati, in collaborazione con la rivista Motociclismo, in cui Giulio Rangheri - oggi commentatore MotoGP sul digitale - sfidò sui 400 m e sul km un F104 in sella ad una 999 SBK ufficiale. La vittoria, naturalmente, andò all'aereo.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top