Sport

pubblicato il 27 settembre 2009

WSBK 2009, Imola, Gara2: domina Fabrizio

Prima il duello, poi la resa. Vince con autorità Fabrizio

WSBK 2009, Imola, Gara2: domina Fabrizio
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 1
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 2
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 3
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 4
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 5
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 6

La seconda manche parte con un perfetto sprint delle due Ducati, quella di Fabrizio e poi di Haga, seguite dall’Aprilia dell’ottimo Biaggi. Il primo giro si chiude con Byrne quarto, Spies quinto e la seconda Aprilia di Simoncelli quinta.

All’inizio del secondo giro Rea tenta l’attacco a Supersic al Tamburello ma va lungo e riesce a rientrare senza danni alle spalle dell’italiano. Al terzo giro Haga si mette davanti a Fabrizio e poco dopo fa lo stesso Biaggi, ma "l’altro" romano non ci sta e rimette le ruote della sua Ducati davanti a quelle dell’Aprilia.

Un grande Simoncelli, o uno Spies sottotono, si scambiano di posizione al quarto giro e la Yamaha diventa sesta. E’ lotta aperta tra Max e Michel che si invertono di posizione ancora all’inizio del quinto giro e poi di nuovo alla variante bassa.

Un ‘arrembante Simoncelli passa Byrne al sesto giro e si butta all’inseguimento dei primi tre, invero un po’ lontani, a oltre 4 secondi. Il "capellone" dell’Aprilia va forte girando sotto il muro dell’1’50" ma non gli basta per ricucire il gap... almeno per il momento!

Al nono giro attacco micidiale di Spies a Byrne ma l’inglese non ci sta e gli chiude la traiettoria senza pietà costringendo ‘Texas Terror’ a studiare un’altra strategia per il sorpasso. La strategia si chiama "motore" perché sul traguardo Ben svernicia la 1098R del team Sterilgarda e si posiziona al quinto posto.

Le due Ducati ufficiali davanti volano e lasciano il vuoto alle loro spalle, complice un Biaggi con qualche difficoltà che vede avvicinarsi il cupolino dell’Aprilia gemella.
Fabrizio sente la febbre di vittoria e al dodicesimo giro ha la meglio su Haga che però non è molto dell’avviso di lasciargli la prima posizione.

Alla fine del dodicesimo giro, alla variante bassa, Simoncelli prova la staccata del secolo ma esagera un po’: attacca Biaggi, lo supera quando Max è già in inserimento e lo costringe a rialzare la moto. Il romano va dritto e quando rientra taglia involontariamente la strada a Spies che fortunatamente resta in piedi passando fuori pista, sulla sinistra all’inizio del rettilineo. Ne approfitta Byrne che si rimette in quinta posizione. Ben si innervosisce e nel corso del 14esimo giro tenta un attacco che va male e lo costringe a un altro innocuo ‘dritto’.

Spies ritrova la calma e al giro successivo con una staccata perfetta ha finalmente la meglio su Byrne alla variante del Tamburello. Intanto Fabrizio, in gran forma, decimo su decimo guadagna terreno fino a quasi un secondo su Haga. Al 18esimo giro i secondi sono quasi due e si profila un arrivo in solitaria per Michel e la sua 1098R ufficiale. Il giapponese capisce "l’antifona" e dal giro successivo pensa alla classifica e rallenta di un paio di decimi per non rischiare inutilmente.

La rincorsa di Biaggi rallenta al penultimo giro e lascia via libera al podio di Simoncelli alla sua prima gara in Superbike. Quarto Biaggi e quinto Spies, mentre dietro di loro Rea all’ultimo giro ha la meglio su Byrne.

Classifica ribaltata a Imola quindi, con Haga che raccoglie 20 punti, arriva a 391 in classifica e supera Spies ora a 388. Si va Magny-Cours con il Mondiale apertissimo!

WsBK 2009, Imola, Gara2 - 27/09/2009
1 84 M. FABRIZIO ITA Ducati Xerox Team Ducati 1098R
2 41 N. HAGA JPN Ducati Xerox Team Ducati 1098R 3.592
3 58 M. SIMONCELLI ITA Aprilia Racing RSV4 Factory 6.510
4 3 M. BIAGGI ITA Aprilia Racing RSV4 Factory 7.445
5 19 B. SPIES USA Yamaha WSB YZF R1 14.678
6 65 J. REA GBR HANNspree Ten Kate Honda CBR1000RR 16.396
7 67 S. BYRNE GBR Sterilgarda Ducati 1098R 17.110
8 91 L. HASLAM GBR Stiggy Racing Honda CBR1000RR 22.502
9 96 J. SMRZ CZE Guandalini Racing Ducati 1098R 25.268
10 7 C. CHECA ESP HANNspree Ten Kate Honda CBR1000RR 30.203
11 57 L. LANZI ITA DFX Corse Ducati 1098R 32.589
12 66 T. SYKES GBR Yamaha WSB YZF R1 36.243
13 111 R. XAUS ESP BMW Motorrad Motorsport S1000 RR 36.368
14 31 K. MUGGERIDGE AUS Suzuki Alstare GSX-R 1000 K9 38.809
15 23 B. PARKES AUS Kawasaki World Superbike R.T ZX 10R 42.435
16 15 M. BAIOCCO ITA Guandalini Racing Ducati 1098R 49.349
17 9 R. KIYONARI JPN Ten Kate Honda Racing CBR1000RR 1'01.823
18 99 L. SCASSA ITA Team Pedercini Kawasaki ZX 10R 1'06.854
Non classificati
14 M. LAGRIVE FRA Honda Althea Racing CBR1000RR
94 D. CHECA ESP Yamaha France GMT 94 YZF R1
71 Y. KAGAYAMA JPN Suzuki Alstare BRUX GSX-R 1000 K9
10 F. NIETO ESP DFX Corse Ducati 1098R
77 V. IANNUZZO ITA Squadra Corse Italia Honda CBR1000RR
11 T. CORSER AUS BMW Motorrad Motorsport S1000 RR
25 D. SALOM ESP Team Pedercini Kawasaki ZX 10R
100 M. TAMADA JPN Kawasaki World Superbike R.T ZX 10R

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top