Sport

pubblicato il 26 settembre 2009

WBSK 2009, Imola, SuperPole: super Fabrizio!

A tempo scaduto Michel soffia la pole a Spies

WBSK 2009, Imola, SuperPole: super Fabrizio!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 1
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 2
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 3
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 4
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 5
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 6

Cade Muggeridge al primo giro e una Suzuki è fuori combattimento. Restano esclusi dall’ingresso nel secondo turno anche Parkes con la Kawasaki, Xaus con la Bmw e le due Suzuki, compresa quella di Kagayama.

Davanti la prima fila virutale è composta da due Honda, una Yamaha e una Ducati, nell’ordine quelle di Rea, Spies, Haslam e Haga. Quarto Biaggi che precede Fabrizio. Nono Simoncelli vittima di una banale scivolata circa mezz’ora prima durante le prove libere.

Si azzerano i tempi e si ricomincia per altri dodici minuti con sedici piloti che devono giocarsi gli otto posti disponibili per il terzo e ultimo ‘mini-turno’ che determinerà le prime due file della griglia di partenza.

Si comincia a fare davvero sul serio perché dopo sette minuti i primi sei sono tutti sotto l’1’49, con Biaggi che con il suo "49 e zero" è settimo di un soffio davanti a Simoncelli con la sua stessa moto. Haslam fa un giro splendido e mette alla porta le due Aprilia quando mancano 4 minuti. Ma Simoncelli esce dai box e come una furia si getta nell’impresa di conquistare almeno l’ottavo posto. Non è velocissimo ma con 1’48"986 ci riesce.

Deve però fare i conti con un’altra V4… quella di Biaggi che non ci sta a farsi eliminare dal 22enne compagno di marca. Max ottiene il quarto tempo e SuperSic resta dentro e ci riprova. Guida come una furia e transita sotto la bandiera a scacchi in tempo per completare un altro giro che porta a termine in 1’48"604. E’ quinto dietro a Biaggi e la situazione per il terzo e ultimo turno si preannuncia infuocata. Intanto davanti a loro sono Rea, Spies e un bravissimo Smrz con la Ducati Guandalini a conquistare i primi tre tempi.

Sesto e settimo tempo per le Ducati ufficiali, ottavo per quella del Team Sterilgarda. Sono quindi ben quattro le Ducati al via per la SP3.

A pochi minuti dall’inizio è Haga a mostrare subito i muscoli scendendo sotto il muro del’1’48" con un intimidatorio 1’47"885. Gli risponde subito Spies che stampa un 1’47"778 da brividi. Rientrano entrambi ai box e in pista si consumano due ultimi minuti da infarto. Fabrizio ruggisce tra le curve di Imola e a tempo scaduto strappa la pole al texano per poco più di 40 millesimi. E quasi la stessa cosa fa Rea che ruba la terza casella ad Haga. Nelle ultime battute cade Smrz mentre Byrne è settimo a dividere le due Aprilia di Biaggi e Simoncelli, sesta e ottava.

Due gare fantastiche domani, con Fabrizio davvero in forma e il duello Haga-Spies ad infiammare la lotta per il titolo. Il romano della Ducati farà gioco di squadra o penserà a vincere davanti al pubblico italiano?

WSBK 2009, Imola, Superpole - 26/09/2009
1 Michel Fabrizio 1'47.735
2 Ben Spies 1'47.778
3 Jonathan Rea 1'47.834
4 Noriyuki Haga 1'47.885
5 Jakub Smrz 1'48.156
6 Max Biaggi 1'48.665
7 Shane Byrne 1'49.092
8 Marco Simoncelli 1'49.338
9 Troy Corser 1'48.971
10 Leon Haslam 1'48.992
11 Lorenzo Lanzi 1'49.060
12 Fonsi Nieto 1'49.105
13 Carlos Checa 1'49.168
14 Ryuichi Kiyonari 1'49.340
15 Matthieu Lagrive 1'49.641
16 Tom Sykes 1'49.681
17 Yukio Kagayama 1'49.906
18 Broc Parkes 1'50.012
19 Ruben Xaus 1'50.152
20 Karl Muggeridge 1'50.414
21 Makoto Tamada 1'50.908
22 Matteo Baiocco 1'50.929
23 Luca Scassa 1'51.256
24 Luca Conforti 1'51.551
25 David Checa 1'52.477
26 David Salom 1'52.567
27 Vittorio Iannuzzo 1'52.821

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top