Sport

pubblicato il 26 settembre 2009

WBSK 2009, Imola, Qualifiche: ottimo Fabrizio

L'italiano della Ducati conferma lo stato di forma del venerdì

WBSK 2009, Imola, Qualifiche: ottimo Fabrizio
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 1
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 2
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 3
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 4
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 5
  • WSBK 2009, Imola - anteprima 6

Partono subito forte Spies, Rea e Fabrizio e alle loro spalle si fanno vedere Byrne, Haslam e Lanzi. Non male anche Simoncelli che tiene il settimo tempo per il primo quarto d’ora di qualifiche.

Attardati invece gli altri top rider; a 20 minuti dall’inizio Corser, Haga, Checa e Biaggi occupano le posizioni dalla decima alla tredicesima.

Dopo quasi mezz’ora un Byrne determinatissimo fa volare la 1098R del Team Sterilgarda mentre un ottimo Lanzi sulla Ducati DFX guadagna la sesta posizione a otto decimi dall’inglese.

Alla mezz’ora comincia a farsi vedere l’Aprilia di Biaggi che si installa alle spalle di Simoncelli in ottava posizione, poco prima che Kiyonari prenda il suo posto per un decimo di secondo. Il fuoriclasse della 250 è piuttosto arrembante e con una staccata fin troppo millimetrica mette in difficoltà Kagayama con la Suzuki.

A cinque minuti dalla fine Spies sferra il suo attacco e con il tempo di 1’49"149 si installa in pole provvisoria, che conferma al giro successivo abbassando di un altro mezzo decimo il suo best lap.

Bene anche il ceco Smrz con la Ducati del Team Guandalini (che però cade senza conseguenze a fine turno), a meno di un secondo dal capoclassifica, che rimane Spies per poco perché il protagonista del Nurburgring, Johnathan Rea con la Honda Ten Kate, lo segue da vicinissimo.

Sorprende entrambi Michel Fabrizio, fenomenale qui a Imola, che a un minuto e mezzo dal termine sfiora il "49 e zero" e si piazza davanti a tutti.

L’ultimo minuto è concitato, Spies vuole il miglior tempo e guida di prepotenza ma perde il piccolo vantaggio che aveva nello split 1 e mantiene la terza posizione, dietro all’italiano della Ducati Xerox e al sempre più consistente Rea.

Byrne è quarto e Haga quinto. Il derby Aprilia vede per ora primeggiare Simoncelli, sesto, con quasi sei decimi di vantaggio su Biaggi, quindicesimo.

Alle ore 14.00 le prove libere e alle 15 la Superpole, continuate a seguirci, vi aggiorneremo in tempo reale.

WSBK 2009, Imola, Qualifiche - 26/09/2009
1 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'49.026
2 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'49.065
3 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'49.096
4 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'49.257
5 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'49.361
6 58 Simoncelli M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'49.568
7 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'49.813
8 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'49.897
9 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'49.973
10 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'49.993
11 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'50.015
12 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'50.026
13 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 1'50.039
14 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'50.078
15 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'50.103
16 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'50.201
17 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'50.595
18 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'50.632
19 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 1'50.643
20 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'50.709
21 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 1'50.908
22 15 Baiocco M. (ITA) Ducati 1098R 1'50.929
23 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'51.256
24 124 Conforti L. (ITA) Ducati 1098R 1'51.551
25 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1'52.477
26 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1'52.567
27 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'52.821

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top