Sport

pubblicato il 24 settembre 2009

WSBK 2009: Imola con inizio thriller per Aprilia

Biaggi chiede verifica dei tempi di Sic al Mugello scoprendo che...

WSBK 2009: Imola con inizio thriller per Aprilia
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Donington, Team Aprilia - anteprima 1
  • WSBK 2009, Donington, Team Aprilia - anteprima 2
  • WSBK 2009, Donington, Team Aprilia - anteprima 3
  • WSBK 2009, Donington, Team Aprilia - anteprima 4
  • WSBK 2009, Donington, Team Aprilia - anteprima 5
  • WSBK 2009, Donington, Team Aprilia - anteprima 6

Si apre con un po' di tensione il weekend di Imola per la Aprilia. Al termine della sessione di test di ieri al Mugello, infatti, la Casa di Noale ha diramato un comunicato stampa nella quale dichiarava che Marco Simoncelli era stato addirittura in grado di girare 3 centesimi di secondo più veloce del caposquadra Max Biaggi, ieri sceso in pista con una moto laboratorio "2010".

La cosa non sembra essere andata giù al Corsaro che, forte del suo 1'53"43, avrebbe chiesto una verifica telemetrica dei dati di Sic...scoprendo che il tempo dichiarato non era quello corretto: il Campione del Mondo 250 ha girato, infatti, 120 millessimi di secondo più lento (1'53"55) del quattro volte campione romano. Difficile dire se effettivamente sia andata così, resta il fatto che alla presunta infuriatura di Max, in serata, è arrivata una rettifica da parte dell'Ufficio Stampa della Casa veneta...il quale, presumibilmente, aveva emesso un primo comunicato sulla base di dati errati alla fonte.

Certi del fatto che Aprilia non avrebbe avuto alcun interesse a "taroccare" i dati, visti gli enormi investimenti compiuti sulla persona di Biaggi, propendiamo a differenza di altri critici per una semplice svista, che può capitare a tutti. Di certo Max ha fatto bene a chiedere verifica, visto e considerato che beccarle alla prima occasione da un pilota cresciuto ad immagine e somiglianza di Valentino Rossi, non dev'essere certamente la cosa che lo rende più allegro...

"Sono molto soddisfatto di questo test – ha dichiarato Simoncelli – sono stato abbastanza veloce e insieme alla moto siamo cresciuti molto. Abbiamo lavorato per trovare la giusta base per Imola, dove sarà importantissimo trovare il più velocemente possibile un buon set up che ci faciliterebbe molto le cose. Ringrazio moltissimo l’Aprilia per questa grande opportunità che mi ha dato, debutterò in una categoria e su una pista a me completamente sconosciute, il livello dei nostri avversari è molto alto e non sarà affatto facile ottenere un buon risultato."

"Imola è un circuito dove non possiamo essere troppo sereni – ha dichiarato Biaggi – visti i risultati dei test del luglio scorso. Speriamo di migliorare, abbiamo lavorato molto durante questi mesi ma solamente sabato, dopo le prove, avremo la verifica sulla bontà di quanto fatto. Parto fiducioso e conscio che siamo una delle squadre più forti del campionato e che possiamo sempre puntare ad ottimi risultati. Poi la gara in Italia ha un sapore particolare, i tifosi che ti incitano ad ogni curva ti danno sempre una marcia in più. Spero che Shinya si rimetta presto, ma sono molto contento che ci sia Marco a sostituirlo anche se purtroppo solo per una gara. L’Aprilia gli ha offerto una grandissima opportunità per iniziare a prendere la giusta confidenza con le maximoto."

In tema di curiosità segnaliamo che Imola è una pista storicamente favorevole per Max Biaggi: sulle rive del Santerno vinse nel 1997 in 250 mentre nel 1998 e 1999 collezionò due terzi posti in sella alla 500.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top