Sport

pubblicato il 23 settembre 2009

Simoncelli dice sì alla Aprilia SBK. Corre ad Imola

Avevo chiesto un'ora per pensarci. Ho detto sì subito...

Simoncelli dice sì alla Aprilia SBK. Corre ad Imola
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  •  - anteprima 1
  •  - anteprima 2
  •  - anteprima 3

Il test di ieri al Mugello, che continua anche oggi, ha già dato gli esiti che tutti speravano: Marco Simoncelli correrà ad Imola con i colori ufficiali del Team Aprilia SBK. La notizia, ancora da confermare per mezzo di un comunicato stampa ufficiale della Casa di Noale, è stata data direttamente dal diretto interessato, che ha dichiarato di trovarsi meravigliosamente bene in sella alla moto di Nakano.

In effetti, dopo aver valutato per bene il parallelo con la Ducati di Michel Fabrizio (dal quale ha preso mezzo secondo girando 1'54".1 vs 1'53".5) e le sue sensazioni in sella, il capellone romagnolo non poteva certo esprimersi diversamente, accettando, di fatto, l'offerta Aprilia di correre con la RSV4 SBK la gara di Imola.

Per Marco, il "cavalluccio marino" è una pista completamente nuova, non ci ha mai girato nemmeno a piedi per cui sarà difficile attendersi da lui un risultato che vada oltre un buon piazzamento: non tanto per assenza di capacità, ovviamente, ma per via del fatto che non ha mai corso con moto così potenti, pesanti e ricche di elettronica.

Elettronica che Simoncelli ritroverà, seppur in forma ancor più evoluta, anche sulla RC212V Factory-Spec che lo attende al box Gresini: quello di Imola è dunque un banco prova perfetto per iniziare a prendere confidenza con moto parzialmente "gestite" da chip e sensori. Perchè è vero che anche in 250 si usano centraline di tutti i tipi ma l'intervento e per forza di cose limitato dall'efficienza della meccanica nei confronti del limitato livello di potenza, che è meno della metà di quello di una SBK.

Marco correrà in sella alla RSV4 SBK solamente la corsa di Imola, dove parteciperà anche al lancio della nuova Aprilia RSV4 R, poi riprenderanno i suoi tradizionali impegni nel Motomondiale, dove spera di poter continuare a difendere il titolo. A Magny Cours la sella dovrebbe essere presa da Alex Hofmann, già collaudatore del Team Aprilia, mentre a Portimao dovrebbe tornare Nakano.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top