Attualità e Mercato

pubblicato il 14 settembre 2009

Harley-Davidson si espande in India

Apertura filiale e creazione rete concessionari i primi passi

Harley-Davidson si espande in India

E' di fine agosto la notizia che Harley-Davidson ha dato inizio al programma per l'ingresso nel mercato indiano, con la prospettiva di cominciare a consegnare le prime motociclette entro il 2010. Il primo passo è stato l'apertura di una filiale, con sede a Gurgaon, non distante da Delhi, che si sta ora impegnando nella ricerca dei concessionari adatti a distribuire le mitiche bicilindriche di Milwaukee.

Il Presidente di Harley-Davidson Motor Company, Matthew Levatich, invitato tra i relatori all'annuale convention della Society of Indian Automobile Manufacturers dello scorso 28 agosto, ha indicato i motivi che spingono il Costruttore americano a credere in questo emergente mercato: "L'India continua ad estendere i suoi orizzonti sempre più verso confini globali, proprio come fa Harley-Davidson. Crediamo infatti che vi siano grandi opportunità di crescita nei mercati dei paesi con un'economia in forte sviluppo".

"L'India è molto importante per le nostre strategie di lungo periodo - ha affermato Keith Wandell, Amministratore Delegato di Harley-Davidson - e la nostra presenza in questo Paese è destinata a durare, proprio come dimostra il nostro impegno nel gettare solide fondamenta alla nuova struttura di business".

L'India è il secondo più grande mercato motociclistico del mondo, in cui a dominare le vendite sono piccole ed economiche moto utilizzate per soddisfare il bisogno primario di trasporto. Tuttavia la rapida crescita economica, una classe media in rapido aumento e gli investimenti statali in infrastrutture come strade e autostrade, aprono le porte a nuove opportunità per la diffusione delle motociclette di grossa cilindrata.

"Questo è il momento ideale - ha aggiunto Levatich - per diffondere le più grandiose moto del mondo nella nazione con il più grande mercato motociclistico mondiale. Il nostro esclusivo brand, le nostre moto classiche e la nostra grande esperienza in questo segmento di mercato, fanno di Harley-Davidson l'attore ideale per contribuire a dare vita alla nuova era del motociclismo indiano".

Il Costruttore americano è l'indiscusso leader delle moto custom-cruiser e touring, forte di un marchio conosciuto in tutto il mondo e capace di distribuire i suoi prodotti già in 70 paesi. Con l'ingresso nel mercato indiano l'intenzione è di incrementare questo patrimonio di passione in un grande paese con un grande futuro.

I dealer inizialmente saranno localizzati a Mumbai, Delhi, Bangalore, Hyderabad e nello Stato del Punjab, e faranno parte integrante della strategia che da sempre vede Harley-Davidson impegnata nella creazione di una stretta relazione con i suoi clienti per farli sentire parte di una famiglia di appassionati.

Del gruppo H-D fanno parte anche Buell e MV Agusta; chissà che dopo l'introduzione delle custom-cruiser non facciano la loro comparsa sulle strade indiane anche le mitiche naked a stelle e strisce e le preziose sportive italiane!

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top